Motorsport Tutte le discussioni sugli sport automobilistici

Rispondi
 
LinkBack Strumenti Discussione
  #5101  
Vecchio 30-03-2014, 20:52
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 18.149
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da ecochic Visualizza Messaggio
Hulkenberg conferma sempre di più di meritare un posto in una grande squadra, ma possibile che nessuno si accorge di lui?

A nessuno di voi è sembrato esagerato il provvedimento preso contro Magnussen? A me non è sembrata una manovra pericolosa ma è stata una semplice battaglia come tante in pista, solo che parlando di monoposto a ruote scoperte un duello così spesso finisce con una foratura.

Hulkenberg quest'anno deve dare il massimo, ha sfiorato il posto in Ferrari (poi preso da Raikkonen) e per l'anno prossimo si gioca le sue chance per finire su un sedile competitivo sopratutto nel caso in cui Alonso saltasse in McLaren-Honda oppure Button non trovasse conferma presso lo stesso team.

Per quanto riguarda Magnussen, bastava giusto alzare un pochino il piede per evitare quel contatto...secondo me la penalità ci poteva stare
Rispondi Con Citazione
  #5102  
Vecchio 30-03-2014, 21:55
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.951
Predefinito

Leggi quelle cose perchè la stampa italiana (salvo rare eccezioni) è abituata a "leccare" e ad attaccare l'asino dove vuole il padrone.
Tu ci vedi benissimo e le cose (purtroppo per la Ferrari ed i suoi piloti) stanno esattamente come le hai descritte.
Voi siete giovani, ma è una vecchia storia... con l'eccezione di Schumacher che sfruttò l'ancor più grande eccezione di un DS come Todt, che non si faceva mettere i piedi in testa da quel genio di LCDM, i campioni, in Ferrari ci sono sempre andati solo a fine carriera, se gli offrivano una "paccata di denaro".
Non so quanti denari abbia incassato Alonso, ma se ha ancora voglia di vincere campionati, penso che se gli offriranno il volante della McLaren targata Honda, ci andrà, nonostante la presenza di Ron Dennis.

[QUOTE=ecochic;49765Per la Ferrari io leggo un po' dovunque commenti positivi e diverse persone dicono che la macchina è migliorata, però a me non sembra proprio, Alonso è ancora una volta quarto e Raikkonen purtroppo non si può valutare non per colpa sua, ma ho notato che faceva una certa fatica a recuperare e sorpassare anche macchine molto più lente di lui. [/QUOTE]
Rispondi Con Citazione
  #5103  
Vecchio 30-03-2014, 21:59
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.951
Predefinito

Ricciardo è stato squalificato in Australia perchè il flussometro (l'aggeggio che misura la portata istantanea del carburante) indicava che stava superando il limite ammesso. Nonostante la RedBull fosse stata avvisata e richiesta di far rientrare nei limiti consentiti il consumo sulla vettura di Ricciardo, non gli diedero retta, asserendo che era starato il flussometro.

Citazione:
Originariamente Scritto da Rosssiiii Visualizza Messaggio
scusate se lo chiedo in ritardo, ma come funziona la regola sulla benzina?
Come mai ricciardo fu squalificato in australia se era arrivato a traguardo? i controlli sulla benzina li potevano fare !
Rispondi Con Citazione
  #5104  
Vecchio 31-03-2014, 16:46
Amministratore
Data Registrazione: Nov 2009
Messaggi: 2.989
Predefinito

Questa imposizione dei 100 kg di benzina all'ora (a cui si collega il discorso del flussometro, che serve proprio a misurare la portata del flusso di carburante) è un po' una regola senza senso. Sarebbe più ragionevole lasciare solo il limite della benzina per una gara e poi dare mano libera alla squadra o al pilota di gestire la sua scorta, anche perché aprirebbe un ulteriore fattore tattico con piloti che arriverebbero alla fine costretti a risparmiare e altri che, avendo magari risparmiato carburante prima, potrebbero nel finale aumentare il flusso per avere migliori prestazioni.

Ritornando al discorso su questa F1 devo dire che trovo molto interessanti i risvolti tecnici legati ai nuovi gruppi motopropulsori. Il fatto di vedere monoposto scomposte in frenata, brusche nell'erogazione (credo dipenda molto dal turbo) e complessivamente difficili da controllare riporta alla mente le immagini che si vedevano una volta, quando era la sensibilità di guida del pilota a fare davvero la differenza rispetto alla F1 degli ultimi anni, con le monoposto che sembravano viaggiare sulle rotaie. Sono convinto che con il miglioramento dell'affidabilità si assisterà a gare più vere, magari più combattute fino alla fine e non solo nella prima parte come adesso, dato che dopo la metà gara la preoccupazione generale non è quella di spingere al massimo ma è quella di preservare meccanica ed elettronica per arrivare in fondo.

Sugli equilibri inutile nascondere che Mercedes dà l'impressione di essere la perfetta sostituta delle Red Bull quanto a dominio. La scuderia austriaca comunque dimostra di essere sempre tra le prime e se anche quest'anno riusciranno a crescere come hanno fatto in passato (ma in questo caso serve che il salto di qualità lo faccia soprattutto Renault) allora è possibile che si arriverà ad una battaglia più equilibrata per il titolo. Da questa battaglia, comunque, sembra essere tagliata fuori la Ferrari, come sempre negli ultimi anni. Chiaramente ancora tutto è aperto, ma si va facendo sempre più forte la convinzione (che hanno tutti, tranne chi comanda a Maranello) che si possono cambiare i piloti, si possono cambiare gli ingegneri, si può cambiare tutto, ma se ai posti di comando del team non c'è una persona carismatica e in grado di gestire al meglio le risorse si rischia sempre e solo di inseguire gli altri. A tale riguardo è stata significativa una dichiarazione di Button, che ha detto come in McLaren con Dennis tutte le persone lavorano con più attenzione e cercano di dare il massimo, cosa che forse non accadeva fino all'anno scorso. Anche in Ferrari forse manca una personalità come Dennis o come poteva essere un tempo Todt. Da valutare meglio la Williams, che comunque mi è sembrata fin troppo sopravvalutata durante l'inverno, e la McLaren, che sicuramente ha trovato un ottimo e promettente pilota in Magnussen ma che deve ancora crescere parecchio per tornare ai livelli di un tempo. La vera rivoluzione per loro sarà con l'arrivo di Honda come motorista. Sono d'accordo sul discorso Hulkenberg: che il pilota abbia più talento di molti altri che da anni corrono per scuderie di prima fascia è chiaro, forse quello che gli manca è qualche sponsor o le giuste conoscenze. Se il talento in F1 conta ancora qualcosa allora sarebbe giusto dimostrarlo ingaggiandolo.
Rispondi Con Citazione
  #5105  
Vecchio 31-03-2014, 20:50
L'avatar di ecochic
Utente Motori.it
Data Registrazione: Nov 2009
Messaggi: 1.089
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da Frank Visualizza Messaggio
Hulkenberg quest'anno deve dare il massimo, ha sfiorato il posto in Ferrari (poi preso da Raikkonen) e per l'anno prossimo si gioca le sue chance per finire su un sedile competitivo sopratutto nel caso in cui Alonso saltasse in McLaren-Honda oppure Button non trovasse conferma presso lo stesso team.

Per quanto riguarda Magnussen, bastava giusto alzare un pochino il piede per evitare quel contatto...secondo me la penalità ci poteva stare
Non sono d'accordo, ogni contatto in pista è sempre frutto di un errore ma non vuol dire che è una scorrettezza. La scorrettezza va punita ma l'errore può essere frutto di una battaglia ad alta velocità e nel motorsport questo è il succo del discorso, se si penalizza ogni contatto dovuto ad un errore non grave del pilota allora significa che vogliono una F1 trenino dove tutti viaggiano in fila ordinata e gli unici sorpassi sono quelli fatti con il Drs.
Citazione:
Originariamente Scritto da tuner Visualizza Messaggio
Leggi quelle cose perchè la stampa italiana (salvo rare eccezioni) è abituata a "leccare" e ad attaccare l'asino dove vuole il padrone.
Tu ci vedi benissimo e le cose (purtroppo per la Ferrari ed i suoi piloti) stanno esattamente come le hai descritte.
Voi siete giovani, ma è una vecchia storia... con l'eccezione di Schumacher che sfruttò l'ancor più grande eccezione di un DS come Todt, che non si faceva mettere i piedi in testa da quel genio di LCDM, i campioni, in Ferrari ci sono sempre andati solo a fine carriera, se gli offrivano una "paccata di denaro".
Non so quanti denari abbia incassato Alonso, ma se ha ancora voglia di vincere campionati, penso che se gli offriranno il volante della McLaren targata Honda, ci andrà, nonostante la presenza di Ron Dennis.
Su Alonso in McLaren non ci credo per due ragioni, primo Dennis difficilmente mi pare uno che passa sopra alle cose e quindi non darà mai il suo via libera ad Alonso. Secondo non scordiamo che Alonso è un pilota anziano e come tale non è che si può fondare un progetto vincente su di lui, ormai è chiaro a tutti che Alonso può fare uno o due anni ad alti livelli, ma si avvia verso il declino com'è normale e in McLaren la scelta di Magnussen significa invece che vogliono piloti giovani per fargli intorno un progetto di ampia portata.
Rispondi Con Citazione
  #5106  
Vecchio 31-03-2014, 21:05
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 18.149
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da ecochic Visualizza Messaggio
Non sono d'accordo, ogni contatto in pista è sempre frutto di un errore ma non vuol dire che è una scorrettezza. La scorrettezza va punita ma l'errore può essere frutto di una battaglia ad alta velocità e nel motorsport questo è il succo del discorso, se si penalizza ogni contatto dovuto ad un errore non grave del pilota allora significa che vogliono una F1 trenino dove tutti viaggiano in fila ordinata e gli unici sorpassi sono quelli fatti con il Drs.
Però l'errore di Magnussen ha rovinato la gara a Raikkonen. Secondo me la penalità ci stava e poi lo stesso pilota ha ammesso l'errore (grande gesto di maturità)
Rispondi Con Citazione
  #5107  
Vecchio 31-03-2014, 22:04
L'avatar di Rosssiiii
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Messaggi: 4.616
Predefinito

ma invece di usare quel contatore di benzina, non potevano mettere nel serbatoio i litri regolamentari e se finiva lo squalificavano ? o meglio.... si sarebbe fermato da solo !
__________________
Racing, competing, is in my blood is part of my life.
If a person has no more 'dreams no longer has' no reason to live. Dreaming and 'necessary even if the dream is perceived the reality'. For me it 's one of the principles of life.
Rispondi Con Citazione
  #5108  
Vecchio 31-03-2014, 23:46
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.951
Predefinito

No, perchè FIA e FOTA vogliono le macchine vicine fra loro, con sorpassi e controsorpassi scenografici (il DRS, che va in questa direzione, è un dipositivo avvilente e mortificante per i piloti più bravi)
Se consentissero un consumo istantaneo "a piacere", vedremmo probabilmente strategie diverse, con monoposto che viaggiano a distanza, almeno per parte della gara.
Rispondi Con Citazione
  #5109  
Vecchio 31-03-2014, 23:56
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.951
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da ecochic Visualizza Messaggio
Non sono d'accordo, ogni contatto in pista è sempre frutto di un errore ma non vuol dire che è una scorrettezza.
E' vero, ma se non si fanno distinzioni tra i tipi di manovra che portano ai contatti, poi finisce che tutti partono alla "kamikaze", come Grosjean a SPA.

Citazione:
Originariamente Scritto da ecochic Visualizza Messaggio
Su Alonso in McLaren non ci credo per due ragioni, primo Dennis difficilmente mi pare uno che passa sopra alle cose e quindi non darà mai il suo via libera ad Alonso. Secondo non scordiamo che Alonso è un pilota anziano e come tale non è che si può fondare un progetto vincente su di lui, ormai è chiaro a tutti che Alonso può fare uno o due anni ad alti livelli, ma si avvia verso il declino com'è normale e in McLaren la scelta di Magnussen significa invece che vogliono piloti giovani per fargli intorno un progetto di ampia portata.
Nemmeno io lo ritengo probabile, ma se la Honda (od uno sponsor importante) volesse Alonso, sono pronto a scommettere che a Dennis andrebbe bene.
Avevo fatto l'esempio di una situazione indigesta per Alonso (la convivenza con Dennis), che però gli converrebbe accettare, se il pilota spagnolo ha ancora velleità di vincere un mondiale. (il primo a sapere che la sua carriera non sarà eterna è proprio lui)
Per vincere, in Ferrari, serve una figura ben diversa da Domenicali, che piacerà tanto al "signor presidente" per come batte i tacchi, ma che non ha il carisma e la determinazione (direi nemmeno la capacità di gestire il reparto) per replicare ciò che fece Todt, con Byrne, Brawn e Schumacher.
Rispondi Con Citazione
  #5110  
Vecchio 01-04-2014, 00:00
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.951
Predefinito

Come sempre, più si parte indietro e più aumentano i rischi. Se Raikkonen fosse partito in prima o seconda fila, Magnussen avrebbe rovinato la gara a qualcun altro. La stessa considerazione vale per Massa, con Kobayashi in Australia.


Citazione:
Originariamente Scritto da Frank Visualizza Messaggio
Però l'errore di Magnussen ha rovinato la gara a Raikkonen. Secondo me la penalità ci stava e poi lo stesso pilota ha ammesso l'errore (grande gesto di maturità)
Rispondi Con Citazione
  #5111  
Vecchio 01-04-2014, 13:12
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 18.149
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da tuner Visualizza Messaggio
Come sempre, più si parte indietro e più aumentano i rischi. Se Raikkonen fosse partito in prima o seconda fila, Magnussen avrebbe rovinato la gara a qualcun altro. La stessa considerazione vale per Massa, con Kobayashi in Australia.
Vero,purtroppo in questo momento la Ferrari queste qualifiche può permettersi. Hanno una monoposto da scuderia media, mediocre
Rispondi Con Citazione
  #5112  
Vecchio 01-04-2014, 21:20
L'avatar di Rosssiiii
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Messaggi: 4.616
Predefinito

si ma in formula uno ultimamente penalizzano anche i contatti che nella maggior parte degli altri campionati...e non mi riferisco solo al BTCC(dove tra l'altro usano auto turismo...quindi era giusto una battuta XD) considerano come semplici contatti di gara...perchè lo sono !
__________________
Racing, competing, is in my blood is part of my life.
If a person has no more 'dreams no longer has' no reason to live. Dreaming and 'necessary even if the dream is perceived the reality'. For me it 's one of the principles of life.
Rispondi Con Citazione
  #5113  
Vecchio 02-04-2014, 11:52
Amministratore
Data Registrazione: Nov 2009
Messaggi: 2.989
Predefinito

Non dimenticare però che una cosa è correre a ruote scoperte e un'altra sono le corse a ruote coperte. Nel primo caso ogni contatto ha conseguenze meccaniche diverse, oltre al rischio di mettere in pericolo l'integrità del pilota specie nel caso in cui la vettura si sollevi, mentre nelle ruote coperte è possibile anche darsi dei colpi di una certa entità senza per questo pregiudicare eccessivamente la guidabilità delle vetture o creare dei pericoli per la sicurezza dei piloti

Comunque anche secondo me si in F1 si esagera un po' troppo con le penalizzazioni. A volte danno l'idea che basta uscire dai binari tracciati dalla federazione per incorrere in penalità, come se tutti i piloti dovessero correre ordinati e "auto-guidati" come dei robot senza possibilità di inventarsi nulla. Non so se la colpa è della FIA o dei commissari che applicano le regole in modo troppo rigido e poco elastico.
Rispondi Con Citazione
  #5114  
Vecchio 02-04-2014, 12:49
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.951
Predefinito

Il problema non sono le regole troppo rigide, ma che la FIA ha prodotto un regolamento dove, attraverso gli stewards (cioè la direzione gara, quindi Withing, per non fare nomi) può sanzionare tutto o passare sopra ad ogni cosa, comminando le eventuali sanzioni con totale discrezionalità.
In povere parole, sarebbe come scrivere un codice dove ogni cosa è proibita a seconda di come la interpreta il giudice che, oltretutto, condanna a sua totale discrezione.
Nella società civile, la certezza del diritto è fondamentale, ma in F1, FIA e FOM hanno preso una strada opposta, per riservarsi la possibilità di intervenire sempre e comunque.
La mia personale impressione è che tutto questo possa rappresentare una volontà manipolatoria.
L'obiettivo è tenere alta l'attenzione del pubblico e dei media sulla F1, sia in termini di classifiche e campionati (possibilmente apreti fino all'ultima gara, vedasi il doppio punteggio), ma volendo, anche per far solo chiacchierare la gente, come stiamo facendo noi.
Rispondi Con Citazione
  #5115  
Vecchio 02-04-2014, 21:38
L'avatar di Rosssiiii
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Messaggi: 4.616
Predefinito

infatti... è quello cosa dico io , vogliono che devono sorpassarsi... ma al minimo contatto o anche manovra spettacolare o diversa dal solito danno la penalità !

Ricordo ancora a silverstone qualche anno fa che alonso fu penalizzato perchè "porto" un pilota un po fuori... ma ci sono talmente tanti altri casi che è impossibile ricordarseli tutti.

Poi ovvio che comportamente ripetuti da kamikaze come quello di grosjean lo scorso anno vanno penalizzati.

Poi anche il fatto dell'insafe relase è troppo eccessivo in molti casi.... la penalità ci dovrebbe essere se c'è un contatto...ma puo capitare che una pistola per avvitare le ruote non funziona, e come se penalizzassero uno che rompe il motore !

troppe regolette.... che poco a poco la moto gp copia
__________________
Racing, competing, is in my blood is part of my life.
If a person has no more 'dreams no longer has' no reason to live. Dreaming and 'necessary even if the dream is perceived the reality'. For me it 's one of the principles of life.
Rispondi Con Citazione
Rispondi

Strumenti Discussione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Attivato
Pingbacks are Attivato
Refbacks are Attivato

Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 20:50.