Motorsport Tutte le discussioni sugli sport automobilistici

Rispondi
 
LinkBack Strumenti Discussione
  #1951  
Vecchio 22-05-2011, 09:33
Amministratore
Data Registrazione: Nov 2009
Messaggi: 2.982
Predefinito

Qualifiche come sempre a favore della Red Bul, anche se ora c'è davanti Webber e non Vettel, ma cambia poco.

Citazione:
Originariamente Scritto da Frank Visualizza Messaggio
Nemmeno io sapevo di questi motori soffianti...comunque molto interessante!!! Certo che la F1 per tecnologia e soluzioni tecniche rimane veramente lo sport automobilistico numero 1 al mondo
Già, per quanto riguarda la tecnologia è sicuramente la massima espressione che l'automobilismo possa assicurare
Rispondi Con Citazione
  #1952  
Vecchio 23-05-2011, 11:09
Amministratore
Data Registrazione: Nov 2009
Messaggi: 2.982
Predefinito

Gara strana per la Ferrari ieri, ottim apartenza che faceva presagire una bella gara e poi il calo, ma si potrebbe dire crollo, legato alla scarsa competitività della vettura con le gomme dure. La Red Bull si conferma sempre forte e la McLaren segue a ruota, anche se inferiore. Insomma niente di nuovo rispetto a quanto visto nelle gare di inizio stagione.
Rispondi Con Citazione
  #1953  
Vecchio 23-05-2011, 19:06
Utente storico
Data Registrazione: Dec 2009
Località: Bologna
Messaggi: 13.952
Predefinito

Diciamo che Alonso ha dimostrato di essere un campione; a volte sbaglia, ma quando si deve andare sempre oltre il limite per tenere il contatto con i primi capita.
della Ferrari meglio non dica nulla altrimenti poi dovrei autobannarmi.
Rispondi Con Citazione
  #1954  
Vecchio 24-05-2011, 09:50
L'avatar di Mika
Utente Motori.it
Data Registrazione: Jun 2010
Messaggi: 1.053
Predefinito

La Red Bull domina a tutti i livelli come faceva la Ferrari qualche anno fa. Sono perfetti in gara per le strategie, sono perfetti ai box nei cambi gomma, sono perfette le monoposto e sono perfetti pure i piloti. Meritano di stravincere anche questo campionato. La gara dell'altro giorno ha mostrato una Mc Laren in buona forma, che ha un pilota valido come Hamilton ma che pi
di tanto non può fare perchè le avversarie sono di altro livello. La Ferrari se posso permettermi di dirlo è stata invece umiliata, non per la posizione finale ma per come è arrivata. Da prima calare così fino a essere quasi doppiata è stato sinceramente umiliante, molto meglio se fosse stata indietro da sempre, ma così non è accettabile. Purtroppo la Ferrari ha sbagliato durante la pausa, quando non ha fatto piazza pulita della gente che si è dimostrata incompetente e adesso Montezemolo non ha niente da parlare e lanciare input, la colpa è soprattutto sua che non ha provveduto a cambiare quello che si doveva cambiare.
Rispondi Con Citazione
  #1955  
Vecchio 24-05-2011, 17:15
Utente storico
Data Registrazione: Dec 2009
Località: Bologna
Messaggi: 13.952
Predefinito

Ed ora in ritardo e, temo, senza idee precise si cerca di cambiare
Rispondi Con Citazione
  #1956  
Vecchio 24-05-2011, 19:58
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 17.958
Predefinito

Tanto ormai la Ferrari non ha nulla da perdere. Io spero che salvi almeno la faccia. Sinceramente mi spiace per Costa, ma la f150 che avrebbe dovuto vincere il mondiale riscattando la bruciante sconfitta dell'anno scorso ha deluso molto le aspettative.
Rispondi Con Citazione
  #1957  
Vecchio 25-05-2011, 09:33
Amministratore
Data Registrazione: Nov 2009
Messaggi: 2.982
Predefinito

Effettivamente è proprio così, la Ferrari era attesa da una stagione del riscatto mentre in realtà sembra essere ancora più giù dell'anno prima. Questo brucia ai tifosi però non so se basterà sostituire un ingegnere per risolvere tutto, secondo me gli errori sono a monte ed è tutta la gestione della scuderia da rifare.

Ferrari: rimosso il direttore tecnico Costa
Rispondi Con Citazione
  #1958  
Vecchio 25-05-2011, 13:58
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 17.958
Predefinito

Montezemolo ha voluto dare un segnale alla squadra con questa mossa. E' chiaro che comunque la Ferrari deve cambiare al suo interno come dice Giuseppe. Io spero che alla fine di questa stagione qualcosa cambi radicalmente in Ferrari.
Rispondi Con Citazione
  #1959  
Vecchio 25-05-2011, 17:53
Utente storico
Data Registrazione: Dec 2009
Località: Bologna
Messaggi: 13.952
Predefinito GP Monaco

Intanto domani si comincia a girare a Monaco per il GP cittadino più noto al mondo.
Come tradizione vuole le Prove libere cominceranno da domani; venerdì scenderanno in pista solo le vetture delle gare di contorno (con già la prima gara della GP2 Series) per entrare nel vivo sabato con le qualifiche.
Le categorie che scenderanno in pista oltre alla F1 e alla GP2 Series, saranno La World series Renault e la Posrche super Cup.
Rispondi Con Citazione
  #1960  
Vecchio 26-05-2011, 15:38
L'avatar di ecochic
Utente Motori.it
Data Registrazione: Nov 2009
Messaggi: 1.089
Predefinito

Secondo me cambiare Costa era necessario, ma a quanto pare Fry era stato contattato anche prima, quindi alla fine Costa se ne sarebbe andato comunque, hanno anticipato le cose per via della pessima stagione.

Resto del parere che serve uno stratega forte e un team manager che sappia prendere le decisioni con fermezza e che dia grinta alla squadra. In Ferrari mi pare che pure i meccanici sono demotivati, e pensare che una volta erano i migliori ai cambi box. Ma allora c'era Todt, uno che se vedeva che qualcuno sbagliava non aveva problemi a prendere decisioni anche forti.
Rispondi Con Citazione
  #1961  
Vecchio 27-05-2011, 10:21
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.752
Predefinito

Il vero problema della Ferrari, ed è un problema "storico", è che al DS manca il coraggio di dare carta bianca ai progettisti, oppure, di rendersi conto che quelli attuali non sono all'altezza di progettare innovazione, ma, eventualmente, solo di scopiazzare (e pure male).
L'unica eccezione a questo stato di cose, a mia memoria, si è avuta solo nel periodo di gestione Todt...
Dalla fine dell'era Todt-Brawn, si è (purtroppo) tornati all'antico metodo "perdente". Forse per incapacità o forse per non far troppa fatica e nello stesso tempo pararsi il fondoschiena, tutta la catena di comando preferisce sviluppare progetti "conservativi" piuttosto che innovativi, facendo affidamento sulle risorse dell'azienda per recuperare.
Partendo con vetture poco innovative è infatti matematico che per rischiare ed essere vincenti, bisogna mettere sul piatto della bialncia risorse enormi, appunto per tentare di recuperare competitività nel corso della stagione.
Questa filosofia non paga e dico, per amore di verità e spirito sportivo, che sarebbe stato anche ingiusto se la Ferrari avesse vinto il mondiale piloti l'anno scorso.
Il modo in cui la Ferrari ha perso il mondiale 2010 è comunque sintomatico di altri problemi del team, ma nessuno è intervenuto (così come nel 2008 e 2009) contunuando con lo stesso andazzo e gli stessi uomini. (dare tutte le colpe a Dyer, è stato francamente meschino)
Una realtà della F1 moderna è che vincono le monoposto con il progetto più efficiente dal punto di vista aerodinamico. Spesso si è trattato di "cicli" che si sono interrotti solo quando ad una "mente" è venuta un'idea migliore, oppure quando si è deciso di cambiare i regolamenti per terminare un ciclo che diversamente non avrebbe avuto fine.
Newey è il progettista che ha meglio saputo interpretare la filosofia delle monoposto con i regolamenti introdotti qualche anno fa e probabilmente, senza la buffonata della FIA che ha ammesso il diffusore triplano col buco (della Brawn), la RedBull avrebbe iniziato a dominare un anno prima.
Rincorrere il "migliore" si può, ma se non si spermentano soluzioni alternative, finisce che si è sempre un passo indietro e, quando si sbaglia, qualcosa anche due o tre.
Un altro errore Ferrari è non aver capito che con il divieto di test, i valori messi in pista nelle prime gare sono determinanti per gli esiti del campionato. Credo che dopo Costa sarebbe il caso di cambiare qualche uomo ed il candidato numero uno è Domenicali, che nel suo ruolo non mi pare sufficientemente autorevole e carismatico.
Al pari di Domenicali, nè Todt nè Brawn erano progettisti, ma un buon dirigente è tale proprio perchè sa scegliere i collaboratori ed afferrare al volo le idee giuste, creare con loro un buon rapporto personale, valorizzarli in squadra, mettere i migliori nelle condizioni ideali per realizzarla e, senza troppo guardare per il sottile, mandare a spasso chi non è all'altezza.
La Ferrari, purtroppo, ha una lunga storia di DS capaci di generare molto fumo e poco arrosto. Pur non essendo il "peggiore", Domenicali non mi ha mai dato l'idea di essere adatto al suo ruolo per l'incapacità di cui sopra.
Potranno non piacere "umanamente", ma Todt e Brawn erano di un altro livello rispetto a Domenicali e Costa.
Rispondi Con Citazione
  #1962  
Vecchio 27-05-2011, 11:42
L'avatar di Giannini
Utente apprendista
Data Registrazione: Nov 2009
Messaggi: 378
Predefinito

Sono d'accordo su tutto, tranne quando spieghi che storicamente la Ferrari ha avuto una strategie perdente. Se non sbaglio a Maranello le vittorie non sono arrivate solo negli ultimi anni con Todt, ma c'è una solida storia di successi dietro che rende ingiusto dire che solo Todt e Brawn, per quanto bravissimi e stimabili, hanno saputo dare la giusta organizzazione. Per tutto il resto sono invece dello stesso parere, Domenicali non è incapace in assoluto, ma non ha il carisma nè la personalità per occupare quel ruolo che a volte richiede delle scelte forti.
Rispondi Con Citazione
  #1963  
Vecchio 27-05-2011, 12:07
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.752
Predefinito

Un team come la Ferrari, non fosse altro per le risorse di cui dispone, "deve" sempre ben figurare e, non di rado, vincere...
Ciò non significa che sia possibile vincere sempre o che non possano esistere cicli di altre squadre, ma perdere per 20 anni di seguito, cioè dal 1980 al 1999, è la dimostrazione più chiara che qualcosa non andava nella gestione. (nessun titolo piloti e nemmno un titolo costruttori, dal 1983 al 1999)
Avendo seguito la F1 anno dopo anno, ricordo benissimo come la causa di questa "debacle" sia da addebitare a progetti troppo conservativi ed a DS più preoccupati di farsi belli nei confronti del "commendatore" che di "osare" e portare a casa risultati degni della scuderia.
Magari si preferisce scordare i periodi bui, ma se togliessimo i risultati della gestione Todt-Brawn-Schumacher, il palmares Ferrari di F1 sarebbe costituito, in buona parte, da reperti... "archeologici".
Rispondi Con Citazione
  #1964  
Vecchio 27-05-2011, 16:44
Utente storico
Data Registrazione: Dec 2009
Località: Bologna
Messaggi: 13.952
Predefinito

Come quasi sempre non riesco a cambiare neppure una virgola del discorso di tuner.
Aggiungo che il mito Ferrari nasce appunto ormai nella preistoria delle corse, ma nell'era moderna moderna non molto si è fatto per confermarlo; il dopo Forghieri è zeppo di insuccessi.
E poi qualcuno in altri forum dice che io e tuner vediamo solo rosso
Rispondi Con Citazione
  #1965  
Vecchio 28-05-2011, 09:38
Amministratore
Data Registrazione: Nov 2009
Messaggi: 2.982
Predefinito

L'altro giorno leggendo un'intervista di Alonso si capiva che lo spagnolo criticava, seppur non chiaramente, la strategia troppo conservativa nella progettazione della monoposto. Alonso chiedeva più voglia di osare, che è quanto sottolineato spesso da alcuni di voi in questo forum e che mi trova d'accordo, forse in Ferrari hanno paura di sbagliare, ma alla fine sbagliano per la ragione opposta, cioè per essere troppo prudenti quando disegnano le monoposto.
Rispondi Con Citazione
Rispondi

Strumenti Discussione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Attivato
Pingbacks are Attivato
Refbacks are Attivato

Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 10:57.