Motorsport Tutte le discussioni sugli sport automobilistici

Rispondi
 
LinkBack Strumenti Discussione
  #3886  
Vecchio 15-08-2019, 00:58
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.802
Predefinito

Per Lorenzo (e per tutti) è meglio se resta in HRC. Si adatta alla moto lui (un po' mi vien da ridere) un po' gliela adatta la Honda. Se riesce a tenere testa a Marquez, dimostra (finalmente) di essere un campione, se non ci riesce, nel 2021 dice "ciao" alla MotoGp, che tanto, secondo me, il meglio di quel che poteva dare l'ha dato quando era in Yamaha.

Se fossi in Yamaha, comincerei a preoccuparmi di trovare sostituti a Rossi e Vinales, quantomeno nel 2021. Per ragioni molto diverse, mi sembrano entrambi inadeguati. Rossi sarà anche un bel "testimonial", ma ha fatto il suo tempo. Lo spagnolo è invece un pilota che ha seri problemi a reggere la pressione, quella che inevitabilmente devi sostenere se corri per una factory dove sai di dover puntare al mondiale. Una "freccia", finchè è stato sulla Suzuki, da cui non si pretendeva nulla, veloce sulla Yamaha finchè non si è ritrovato in testa alla classifica mondiale, favorito per il titolo. Detta in altro modo, Quartararo è due spanne sopra gli altri esordienti (non così brillanti Mir e Bagnaia, anche se al secondo dobbiamo dare atto che sta su una moto poco "friendly") quindi, è sicuramente da portare in Yamaha. Zarco non so, ma lo vedrei bene in Petronas, anche per capire se davvero è un big.

PS Quel che non capisco è perchè KTM consideri Espargaro un pilota di ripiego, quando in realtà credo sia uno dei pochi capaci di tirar fuori il 101% da una moto.


Citazione:
Originariamente Scritto da Frank Visualizza Messaggio
Lorenzo pare bloccato in Honda HRC, secondo me nel team Yamaha Petronas oltre a Quartararo si siederà su un pilota BIG come Zarco. Vedo male KTM che sta tentando di far tornare Pedrosa in Moto GP...
Rispondi Con Citazione
  #3887  
Vecchio 15-08-2019, 11:32
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 18.010
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da tuner Visualizza Messaggio
Per Lorenzo (e per tutti) è meglio se resta in HRC. Si adatta alla moto lui (un po' mi vien da ridere) un po' gliela adatta la Honda. Se riesce a tenere testa a Marquez, dimostra (finalmente) di essere un campione, se non ci riesce, nel 2021 dice "ciao" alla MotoGp, che tanto, secondo me, il meglio di quel che poteva dare l'ha dato quando era in Yamaha.

Se fossi in Yamaha, comincerei a preoccuparmi di trovare sostituti a Rossi e Vinales, quantomeno nel 2021. Per ragioni molto diverse, mi sembrano entrambi inadeguati. Rossi sarà anche un bel "testimonial", ma ha fatto il suo tempo. Lo spagnolo è invece un pilota che ha seri problemi a reggere la pressione, quella che inevitabilmente devi sostenere se corri per una factory dove sai di dover puntare al mondiale. Una "freccia", finchè è stato sulla Suzuki, da cui non si pretendeva nulla, veloce sulla Yamaha finchè non si è ritrovato in testa alla classifica mondiale, favorito per il titolo. Detta in altro modo, Quartararo è due spanne sopra gli altri esordienti (non così brillanti Mir e Bagnaia, anche se al secondo dobbiamo dare atto che sta su una moto poco "friendly") quindi, è sicuramente da portare in Yamaha. Zarco non so, ma lo vedrei bene in Petronas, anche per capire se davvero è un big.

PS Quel che non capisco è perchè KTM consideri Espargaro un pilota di ripiego, quando in realtà credo sia uno dei pochi capaci di tirar fuori il 101% da una moto.
Fossi in Lorenzo, meglio un ritiro che figuracce costanti sulla moto
Si è visto chiaramente che non è per niente la sua moto, anzi il perfetto opposto. E noi lo avevamo detto....

Io i piloti Yamaha non li cambierei ancora. Per valutare Vinales bisogna vedere quello che fa Rossi. A Vinales se dai la moto veloce lui va forte e vince. Se la moto non è a posto purtroppo rischia di fare figuracce anche con piloti magari normali. Quartararo è troppo presto per giudicarlo in maniera definitiva. Era davvero un grandissimo talento, poi anche lui ha avuto dei momenti bui, molto bui e solo l'anno scorso ha ritrovato la luce in Moto 2. Ora si sta riconfermando quel grandissimo talento che tutti pensavano ma a mio parere è sempre meglio confermarsi con una 2° stagione sugli stessi livelli per la consacrazione definitiva.

Su Bagnaia dico che è l'unico italiano al momento in grado di poter essere Campione del Mondo. Grandissimo talento anche lui, temo però che la Ducati non sia la moto per lui
Quest'anno ci si sta adattando (con moltissima fatica), servirà un altro anno ancora per giudicarlo ma l'impressione è che sia assolutamente un pilota più da Yamaha e Suzuki.

Tornando al discorso Yamaha bisogna dire che i dubbi sono anche sul team ufficiale. Le moto dei privati sembrano sempre un passo avanti a livello di messa a punto. Non credo sia solo un problema di piloti e di testa di Vinales onestamente
Rispondi Con Citazione
  #3888  
Vecchio 15-08-2019, 16:07
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.802
Predefinito

Credo che Rossi, vuoi per gli anni, vuoi per appagamento, non porti più la moto al limite (e lo si vede chiaramente in qualifica). In queste condizioni, cioè con la pretesa di fare tempi in piena sicurezza, diventa molto difficile per chi deve fare le regolazioni trovare quelle giuste per aumentare le prestazioni. Meglio in gara, ma se parti in 3a - 4a fila perchè sei finito nel Q1 e non l'hai passato, ovvero hai fatto il Q2, ma ti qualifichi 12°, la gara è compromessa prima ancora del via.

Vineles (mega delusione) non è Marquez, purtroppo per lui (e per noi). Pretendere che venga data ai piloti una moto perfetta nel progetto e nelle regolazioni di gara è un'illusione. Troppo comodo montare in sella e troversi a cavallo di una moto agile e vincente, ma nemmeno in moto3... In prova, spesso Vinales rischia e riesce a trovare i decimi per staccare tempi di rilievo, ma nei GP, quando non può fare le "sue" traiettorie, ovvero quando ha qualcuno davanti, salvo eccezioni, è sempre una mezza frana.

Sbaglierò, ma credo che un Espargaro, che fa miracoli con la KTM, sarebbe già meglio di Vinales e di Rossi. Il fatto che le Yamaha clienti finiscano spesso per trovare assetti migliori rispetto a quelle ufficiali, poi, mi rafforza nella convinzione che i limiti di Rossi e Vinales abbiano un peso non trascurabile nei guai Yamaha.
Yamaha che, alla fine, per dare ai suoi piloti una moto "guidabile", "prevedibile" e "delicata" sulle gomme, ha penalizzato la potenza, al punto che ora viene "sverniciata" in rettilineo da tutte le altre.

Citazione:
Originariamente Scritto da Frank Visualizza Messaggio
Io i piloti Yamaha non li cambierei ancora. Per valutare Vinales bisogna vedere quello che fa Rossi. A Vinales se dai la moto veloce lui va forte e vince. Se la moto non è a posto purtroppo rischia di fare figuracce anche con piloti magari normali.
Rispondi Con Citazione
  #3889  
Vecchio 15-08-2019, 17:43
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 18.010
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da tuner Visualizza Messaggio
Credo che Rossi, vuoi per gli anni, vuoi per appagamento, non porti più la moto al limite (e lo si vede chiaramente in qualifica). In queste condizioni, cioè con la pretesa di fare tempi in piena sicurezza, diventa molto difficile per chi deve fare le regolazioni trovare quelle giuste per aumentare le prestazioni. Meglio in gara, ma se parti in 3a - 4a fila perchè sei finito nel Q1 e non l'hai passato, ovvero hai fatto il Q2, ma ti qualifichi 12°, la gara è compromessa prima ancora del via.

Vineles (mega delusione) non è Marquez, purtroppo per lui (e per noi). Pretendere che venga data ai piloti una moto perfetta nel progetto e nelle regolazioni di gara è un'illusione. Troppo comodo montare in sella e troversi a cavallo di una moto agile e vincente, ma nemmeno in moto3... In prova, spesso Vinales rischia e riesce a trovare i decimi per staccare tempi di rilievo, ma nei GP, quando non può fare le "sue" traiettorie, ovvero quando ha qualcuno davanti, salvo eccezioni, è sempre una mezza frana.

Sbaglierò, ma credo che un Espargaro, che fa miracoli con la KTM, sarebbe già meglio di Vinales e di Rossi. Il fatto che le Yamaha clienti finiscano spesso per trovare assetti migliori rispetto a quelle ufficiali, poi, mi rafforza nella convinzione che i limiti di Rossi e Vinales abbiano un peso non trascurabile nei guai Yamaha.
Yamaha che, alla fine, per dare ai suoi piloti una moto "guidabile", "prevedibile" e "delicata" sulle gomme, ha penalizzato la potenza, al punto che ora viene "sverniciata" in rettilineo da tutte le altre.
Il discorso su Rossi ha senso, eppure ormai è lui quello che indirizza lo sviluppo. Lui e Vinales hanno uno stile di guida diverso, è anche ovvio visto che c'è una bella differenza di età. Alla fine secondo me è anche colpa del team non saper sfruttare le indicazione di Rossi e trasferirle sulla moto di Vinales. Nella sostanza non credo siano poi così tanto diversi. Di Vinales invece abbiamo individuato una mancanza di personalità che spesso non gli permette di dare il 100% in gara. Un gran peccato e una grande debolezza per un pilota del suo calibro.

Su un Espargaro (Pol) ti direi che non è il pilota giusto. Lui che sulla Yamaha c'era stato non mi ha troppo impressionato nei suoi trascorsi in Tech3. E' un pilota coriaceo, anche aggressivo che probabilmente è perfetto per moto come Honda e KTM ma per Yamaha non ce lo vedo meglio di quelli che ci sono già, anzi. Zarco e Quartararo sono le migliori alternative ma devono ancora essere "pesati" per bene. Se Lorenzo resta in HRC, sarebbe interessante rivedere Zarco su una Yamaha privata...anche alle spese di Morbidelli che purtroppo non mi pare abbia rispettato le premesse di una brillante stagione.
Rispondi Con Citazione
  #3890  
Vecchio 16-08-2019, 17:53
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.802
Predefinito

Sono d'accordo solo in teoria, perchè che con i regolamenti e le gomme attuali, se Yamaha vuol tornare ad essere vincente, deve modificare il suo "dna", diventando un mezzo adatto anche ai piloti "coriacei ed aggressivi".
Ora come ora, secondo me, possono mettere chiunque su Yamaha, che il miglior risultato possibile, in condizioni standard (di pista e di meteo), continuerebbe ad essere quello di tagliare il traguardo dietro Honda, Ducati e Suzuki.
Riassumendo... per raggiunti limiti d'età, Rossi non è più aggressivo e coriaceo com'era ai tempi di Honda (e nei primi anni Yamaha). Vinales, invece, coriaceo ed aggressivo, proprio non è.
Quindi... o fanno il miracolo d'inventarsi un motore con 50cv in più, ma erogati in modo così "speciale" da non pesare per nulla sulle gomme (ma in quel caso va già bene Vinales, che scatta davanti a tutti e fa il "Lorenzo"), od il gap di potenza che hanno li relega nella posizione in cui sono. Se invece trovano la potenza di Honda e Ducati, senza riuscira a fare miracoli di altro genere, allora gli servono piloti diversi da Rossi e Vinales, e forse anche dallo stesso Zarco, che sulla KTM non ci si è trovato proprio.


Citazione:
Originariamente Scritto da Frank Visualizza Messaggio
Su un Espargaro (Pol) ti direi che non è il pilota giusto. E' un pilota coriaceo, anche aggressivo che probabilmente è perfetto per moto come Honda e KTM ma per Yamaha non ce lo vedo meglio di quelli che ci sono già, anzi.
Rispondi Con Citazione
  #3891  
Vecchio 17-08-2019, 11:50
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 18.010
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da tuner Visualizza Messaggio
Sono d'accordo solo in teoria, perchè che con i regolamenti e le gomme attuali, se Yamaha vuol tornare ad essere vincente, deve modificare il suo "dna", diventando un mezzo adatto anche ai piloti "coriacei ed aggressivi".
Ora come ora, secondo me, possono mettere chiunque su Yamaha, che il miglior risultato possibile, in condizioni standard (di pista e di meteo), continuerebbe ad essere quello di tagliare il traguardo dietro Honda, Ducati e Suzuki.
Il problema secondo me è stato proprio che Yamaha cercò di discostarsi dalla propria filosofia andando a demolire le certezze di quella moto che pur avendo un deficit di velocità curvava un gran bene.

Poi per carità, sono cambiate le gomme, la centralina unica...sono cambiate un bel po' di cose e il team ufficiale Yamaha non è più riuscito a trovare la quadra. C'è stata anche un bel po' di confusione, prima hanno seguito Vinales per lo sviluppo...poi hanno cambiato totalmente rotta dando ascolto solo al Dottore. I risultati intanto non sono mai arrivati...

Ci vorrebbe Lorenzo sulla Yamaha, un Top rider per capire anche il vero livello attuale di Vinales e Rossi. Vale il suo tempo l'ha fatto, certamente non è il riferimento in qualifica. In gara con questa Moto GP "limitata" può dire ancora la sua ma come dicevi bene tu, la qualifica per lui è cruciale. A questa moto manca un po' di tutto e non capisco dopo 3 anni di lavoro cosa hanno ottenuto

Poi si può parlare di Vinales e Rossi che le loro colpe le hanno certamente ma io vedo in generale una squadra allo sbando completo. Sembra che non ci sia un leader che indirizzi lo sviluppo...
Rispondi Con Citazione
  #3892  
Vecchio 17-08-2019, 17:48
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.802
Predefinito

Più o meno, alla fine mi sembra che diciamo la stessa cosa. Yamaha è alla deriva, perchè manca sia dei piloti giusti, che di un mezzo adeguato.
Non so se Lorenzo potrebbe essere il nome giusto per risalire la china, ma di sicuro, nessuno dei due attuali è il pilota giusto. Io proverei con uno di quelli che sul team clienti, fanno andar meglio la Yamaha, rispetto a quanto riescono Vinales e Rossi.
...poi, per carità, può anche darsi che sia un problema di uomini al box, che interpretano e correggono meglio sulla moto i difetti segnalati dai piloti, ma non è da ieri che le Yamaha ufficilali stentano, spesso più di quelle clienti.

Citazione:
Originariamente Scritto da Frank Visualizza Messaggio
Poi si può parlare di Vinales e Rossi che le loro colpe le hanno certamente ma io vedo in generale una squadra allo sbando completo. Sembra che non ci sia un leader che indirizzi lo sviluppo...
Rispondi Con Citazione
  #3893  
Vecchio 18-08-2019, 00:13
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 18.010
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da tuner Visualizza Messaggio
Più o meno, alla fine mi sembra che diciamo la stessa cosa. Yamaha è alla deriva, perchè manca sia dei piloti giusti, che di un mezzo adeguato.
Non so se Lorenzo potrebbe essere il nome giusto per risalire la china, ma di sicuro, nessuno dei due attuali è il pilota giusto. Io proverei con uno di quelli che sul team clienti, fanno andar meglio la Yamaha, rispetto a quanto riescono Vinales e Rossi.
...poi, per carità, può anche darsi che sia un problema di uomini al box, che interpretano e correggono meglio sulla moto i difetti segnalati dai piloti, ma non è da ieri che le Yamaha ufficilali stentano, spesso più di quelle clienti.
Si siamo sulla stessa linea. Io sono sul 50/50 a livello di colpa tra team e piloti. Devo dire che mi spiace molto per Vinales perché con una moto a posto farebbe grandi cose. Però purtroppo la situazione è questa e anche lui ci ha messo del suo per far schifo
Rispondi Con Citazione
  #3894  
Vecchio 23-08-2019, 20:46
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.802
Predefinito Lorenzo c'è per firma...

Ultimo in FP1 e penultimo in FP2, con distacchi abissali. Ammette candidamente che la sua principale preoccupazione, da qui a quando si sarà scordato degli infortuni (non si sa se tra 1 GP o tra qualche anno), sarà quella di non cadere per evitare di farsi male.

Va bene tornare in pista mettendoci prudenza, ma tra essere prodente e far presenza, corre una bella differenza. Un qualsiasi impiegato/operaio che rientri al lavoro dopo un infortunio, se viene considerato "abile", ha il dovere di svolgere le mansioni previste nel suo contratto. A maggior ragione, vale per un capufficio od un dirigente.
Se un collaboratore non si sente a posto, marca visita, non è che va al lavoro e si siede.

Mi domando cos'ha in mente per la gara. Resta ultimo, un po' staccato dal penultimo, non si sa mai che quello cada e debba riuscire evitarlo?

A meno che esistano clausole contrattuali che lo obblighino a correre, il sedicente campione sarebbe ora diventasse adulto. Far presenza è mancanza di rispetto nei riguardi del team e del pubblico. Mi meraviglio di HRC, che spreca un team ai box per un pilota che ha già deciso di andare a spasso.
...date la seconda HRC a qualcun altro (che forse, è proprio quello che vuole Lorenzo, cioè sganciarsi anzitempo da Honda)

Ultima modifica di tuner; 23-08-2019 alle 20:48
Rispondi Con Citazione
  #3895  
Vecchio 24-08-2019, 12:05
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 18.010
Predefinito

Io penso che nel 2020 Jorge non possa continuare con Honda HRC in questo modo. Qualcosa succederá, la Honda non é l'esatto opposto del suo modo di guidare ed é pure peggio della Ducati...
Rispondi Con Citazione
  #3896  
Vecchio 24-08-2019, 18:12
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 18.010
Predefinito

Ancora pole di Marquez a Silverstone...forse se togliamo lui è una Moto GP combattuta tra il resto dei piloti

Il periodo buio di Lorenzo purtroppo continua. Mi ricorda Melandri-Ducati
Rispondi Con Citazione
  #3897  
Vecchio 25-08-2019, 01:08
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.802
Predefinito

Forse sbaglio, ma domani sarà MM93 contro Yamaha... e non la vedo tanto facile per il "fenomeno". Una cosa è il giro "secco", un'altra stare al passo di moto molto più stabili della tua per tutta la gara, anche se ti chiami Marquez.

Il buio, Lorenzo ce lo ha in testa, da sempre. Pilota velocissimo, se la moto risponde come piace a lui e può fare la lepre, un eterno adolescente come individuo, un po' tenebroso ed un po' isterico. Un "uomo", un campione, specialmente se ha considerazione di sè stesso, figure come quella che sta facendo a Silverstone le evita, così come evita di giustificarsi dicendo che gli fa male dappertutto, dopo aver ammesso che non avrebbe spinto per paura di farsi male.
Prima scende dalla HRC e meglio è per tutti, altrimenti subirà anche l'affronto di venir "sceso" dal marchio nipponico.

QUOTE=Frank;86382]Ancora pole di Marquez a Silverstone...forse se togliamo lui è una Moto GP combattuta tra il resto dei piloti

Il periodo buio di Lorenzo purtroppo continua. Mi ricorda Melandri-Ducati[/QUOTE]
Rispondi Con Citazione
  #3898  
Vecchio 26-08-2019, 09:09
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 18.010
Predefinito

E infatti avevi previsto bene ma a sorpresa ha vinto la Suzuki con Rins. Dovizioso purtroppo sfortunato ma non credo avrebbe fatto granché ieri. Mondiale purtroppo definitivamente chiuso in favore di Marquez. Pilota troppo superiore alla media attuale...
Rispondi Con Citazione
  #3899  
Vecchio 26-08-2019, 09:32
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.802
Predefinito

Tra l'altro, direi superiore anche tatticamente. Nel Q2, quando capisce di averne bisogno, si mette dietro a quelli con la moto più a posto e li prende a riferimento per cercare la pole. In gara, imposta la strategia migliore e tatticamente, non va più oltre il limite, rischiando uno "zero" per vincere ad ogni costo.
...mi è capitato per caso di sentire le solite sciocchezze (TV8), sul tipo "che campionato interessante, 5 vincitori diversi, bla bla bla..." quando la realtà è che gli altri 4 hanno vinto, o perchè MM93 era fuori gioco, o perchè aveva finto le gomme (tipo ieri) ed ha evitato di prendersi rischi eccessivi.
Se avesse sotto al sedere una moto più stabile (l'attuale Honda dev'essere qualcosa di simile alla Ducati dei tempi di Stoner), e se le gomme consentissero di correre tutto un GP spingendo alla morte, non ce ne sarebbe proprio per nessuno.

Citazione:
Originariamente Scritto da Frank Visualizza Messaggio
Mondiale purtroppo definitivamente chiuso in favore di Marquez. Pilota troppo superiore alla media attuale...
Rispondi Con Citazione
  #3900  
Vecchio 26-08-2019, 10:21
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.802
Predefinito E' contento...

In un GP con 6 ritirati, tutta gente che gli sarebbe stata sicuramente davanti, Lorenzo si dice contento di aver tagliato il traguardo 14° anzichè ultimo (come aveva pianificato), davanti ad Abraham, Rabat (caduto) e Nakagami (caduto).

Contento lui (che dice di correre menomato) e contenta la HRC (che fa correre un pilota "menomato" su una moto ufficiale), siamo contenti anche noi.
Rispondi Con Citazione
Rispondi

Strumenti Discussione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Attivato
Pingbacks are Attivato
Refbacks are Attivato

Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 08:03.