Motorsport Tutte le discussioni sugli sport automobilistici

Rispondi
 
LinkBack Strumenti Discussione
  #3796  
Vecchio 10-03-2019, 01:31
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.797
Predefinito

Prima fila e terzo tempo per MM93, ma due cadute.
Quando sale in moto, lui alla spalla non ci pensa proprio.

Citazione:
Originariamente Scritto da tuner Visualizza Messaggio
MM93 è un talento puro, a cui associa un'abilità tattica più unica che rara (se vede un varco, ci entra)
Insomma, pilota di un'altra categoria, ma poco tecnico e ancor meno raffinato.
Secondo me, appena si mette sulla moto per le qualifiche alla spalla non ci pensa più, ed in corsa, correrà come ha sempre fatto, che poi, è l'unico modo in cui sa correre.
Rispondi Con Citazione
  #3797  
Vecchio 10-03-2019, 01:35
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 18.007
Predefinito

Avevi ragione tu, é completamente pazzo! Ma evidentemente non sa correre in maniera diversa...il che é un limite a questo punto...
Rispondi Con Citazione
  #3798  
Vecchio 10-03-2019, 23:16
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 18.007
Predefinito

Grande vittoria del Dovi in Qatar!! A livello di valori in campo direi che é cambiato pochissimo. La Honda é la moto che ha guadagnato un po' di motore ma per giudizi definitivi sulle moto bisognerà attendere le gare in Europa. Secondo me la Ducati a livello di set up non é ancora al top.

Suzuki come dicevo nei test meglio di Yamaha ad oggi. Mi ha sorpreso la mancanza di passo di Vinales che non é stato mai nella lotta per la vittoria. Ha fatto meglio il vecchio volpone Rossi che però era in difficoltà nel finale.

Aprilia e KTM sono ancora abbastanza indietro. Jorge Lorenzo poca roba, senza feeling e anche acciaccato. Sfortunati i ragazzi del team Pramac
Rispondi Con Citazione
  #3799  
Vecchio 11-03-2019, 00:45
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.797
Predefinito

Sì, grande vittoria, ma che "p@lle" dover aspettare gli ultimi 6-7 giri per vedere agonismo.
Quelle gomme di "m" sono una presa in giro e servono solo a tenere più vicini i piloti tra loro per 3/4 di gara, insomma un vero inganno per il pubblico e gli spettatori.
Vanno buttate e bisogna dare ai piloti delle coperture che possano essere sfruttate per tutta la gara, oppure, che venga ridotta la distanza su cui si corre un GP.

Detto questo...
I progressi della Yamaha sono insufficienti, tanto che sono dietro a Ducati, Honda clienti e pure a Suzuki.
Servono svolte radicali, perchè con gli affinamenti faticano a tenere il passo della concorrenza. Temo che debbano pensionare il motore, l'architettura "in linea", perchè non si può più credere che la mancanza di trazione sia solo un problema di elettronica. Honda ha trovato altri Cv, Ducati li aveva già, il motore della Suzuki non arriva a quella potenza, ma lo stesso, Rins ne aveva di più in accelerazione.
Notte fonda per KTM, con Aprilia messo solo un po' meglio.
Il peggior GP che potesse immaginare come esordio. Parlo di Lorenzo, "acciaccato" e sulla moto meno adatta per lui, con il compagno di squadra più dannoso, per la sua nota "fragilità" psicologica. Una strada tutta in salita la sua, che temo lo porterà ad un ritiro anticipato. Più che vincere un GP anche con la Honda, era più alla sua portata un mondiale con la Ducati, ma con Borgo Panigale si era tagliato i ponti da solo.

Citazione:
Originariamente Scritto da Frank Visualizza Messaggio
Grande vittoria del Dovi in Qatar!!
Rispondi Con Citazione
  #3800  
Vecchio 11-03-2019, 01:11
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 18.007
Predefinito

Oggi anche Meda ha riflettuto sul fattore gomme...finalmente! Sanchini dice che non cambia nulla con queste gomme ma é sbagliatissimo. Come diciamo noi da sempre sul forum, il gruppetto é compattato fino a 2/3 di gara. Poi lui dice che alla fine emergono sempre i soliti, ma é chiaro perché alla fine per forza ne viene fuori chi ne ha di più. La Moto GP con il rientro di Michelin é cambiata parecchio, inutile negarlo...

Su Yamaha é tutto un mistero. Secondo me é una combinazione di fattori. É come se la moto non riuscisse a sfruttare al massimo le sue caratteristiche e le gomme. Vinales resta un mistero: velocissimo nel giro secco, veloce in gara poi crolla e nel finale torna ai suoi livelli...mah

Non deve essere una Yamaha facilissima da guidare al massimo perché un po' tutti hanno faticato. Nei prossimi round ne capiremo di più ma la svolta non sembra esserci stata...
Rispondi Con Citazione
  #3801  
Vecchio 11-03-2019, 01:15
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 18.007
Predefinito

Aggiungo sul fattore Michelin, che anche piloti come Dovizioso che prima vincevano poco in Moto GP, ora con questa formula gomma per ragionieri, sono riusciti ad emergere sfruttando l'ottima "testa" per la strategia abbinandola alla dose di abilità di guida. Non é un caso, l'ho sempre detto...

Ma questo non toglie nulla allo straordinario Dovi, anzi. Forse viene limitato leggermente Marquez che però alla fine ha sempre vinto i Mondiali ugualmente
Rispondi Con Citazione
  #3802  
Vecchio 11-03-2019, 11:45
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.797
Predefinito

Sì, appunto.
Dire che non cambia nulla, è negare l'evidenza. Quindi, o non capisce nulla, o è in malafede.
L'effetto "osceno" di queste gomme schifose, è che riduce artificialmente i distacchi, obbligando tutti i piloti a correre in funzione di salvare le coperture, così da non essere "sulle tele" negli ultimi giri.
Il prezzo che paghiamo per questa "finta gara aperta", è che vengono manipolate e ci perdiamo il duello sulla distanza fra i migliori, che "sparano" tutto quel che hanno solo negli ultimissimi giri.
Falsate, perchè nessuno rischia e se puoi andare "di conserva", allora riesci a star davanti con i migliori, ed a fine gara hai prestazioni che non avresti avuto, se il passo fosse stato mezzo secondo al giro inferiore.
Vedere 3/4 di corsa "parzializzati", non è molto divertente per lo spettatore.

Il problema è molto semplice e si riduce alla testardaggine "antisportiva" (FIA in F1 e Dorna in MotoGP vanno a braccetto) di voler contrastare la supremazia meccanica e di "manico" con i regolamenti.
... ed alla MotoGP va ancora "grassa", perchè (finora) ci hanno provato solo con le gomme.

Citazione:
Originariamente Scritto da Frank Visualizza Messaggio
Sanchini dice che non cambia nulla con queste gomme ma é sbagliatissimo.
Rispondi Con Citazione
  #3803  
Vecchio 11-03-2019, 11:53
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.797
Predefinito

Io credo che Dovizioso vincesse poco perchè aveva la mentalità della seconda guida. Ora che è convinto dei suoi mezzi ed è chiaro come sia lui il pilota di punta del team, tira fuori quello che deve quando è ora di farlo. A mio parere, così come sa rispondere "a tono" negli ultimissimi giri, potrebbe farlo anche per tutto il GP.
A mio parere, alla fine hanno fatto un favore a Marquez, che evita di prendersi quei rischi che invece dovrebbe correre se dovesse duellare per tutto il GP.
Forse, dato che "andare in fuga" è un suicidio, quelli maggiormente penazlizzati sono i piloti "a cronometro" come Lorenzo, che primeggiano quando possono sfruttare la loro rapidità assoluta e la costanza nei tempi sul giro.

Citazione:
Originariamente Scritto da Frank Visualizza Messaggio
Aggiungo sul fattore Michelin, che anche piloti come Dovizioso che prima vincevano poco in Moto GP, ora con questa formula gomma per ragionieri, sono riusciti ad emergere sfruttando l'ottima "testa" per la strategia abbinandola alla dose di abilità di guida. Non é un caso, l'ho sempre detto...

Ma questo non toglie nulla allo straordinario Dovi, anzi. Forse viene limitato leggermente Marquez che però alla fine ha sempre vinto i Mondiali ugualmente
Rispondi Con Citazione
  #3804  
Vecchio 11-03-2019, 12:05
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.797
Predefinito

Secondo me, il mistero non è poi tale. I gesti che faceva Rossi dopo la corsa, cioè una moto che "scodinzola" in accelerazione, mentre gli altri vanno via "lisci", la dice lunga sul fatto che il problema di Yamaha è non riuscire a mettere per terra i Cv in accelerazione, finendo per rovinare anche le gomme.
Il talento e la velocità di Vinales non sono mai stati in discussione, ma se pensasse di affrontare il GP con la stessa impostazione con cui stacca il tempo sul giro "secco", nonostante i limiti della moto, a metà gara sarebbe a gomme finite.
Vero che spesso parte male, ma in Vinales vedo (purtroppo) anche molte affinità caratteriali con Lorenzo, una debolezza psicologica che si manifesta quando la moto ha problemi che non gli permettono di fare la lepre (non è "sincera", quindi non se la sente), cosa che è più evidente in gara che in prova.


Citazione:
Originariamente Scritto da Frank Visualizza Messaggio
Su Yamaha é tutto un mistero. Secondo me é una combinazione di fattori. É come se la moto non riuscisse a sfruttare al massimo le sue caratteristiche e le gomme. Vinales resta un mistero: velocissimo nel giro secco, veloce in gara poi crolla e nel finale torna ai suoi livelli...mah
Rispondi Con Citazione
  #3805  
Vecchio 11-03-2019, 13:43
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 18.007
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da tuner Visualizza Messaggio
Sì, appunto.
Dire che non cambia nulla, è negare l'evidenza. Quindi, o non capisce nulla, o è in malafede.
L'effetto "osceno" di queste gomme schifose, è che riduce artificialmente i distacchi, obbligando tutti i piloti a correre in funzione di salvare le coperture, così da non essere "sulle tele" negli ultimi giri.
Il prezzo che paghiamo per questa "finta gara aperta", è che vengono manipolate e ci perdiamo il duello sulla distanza fra i migliori, che "sparano" tutto quel che hanno solo negli ultimissimi giri.
Falsate, perchè nessuno rischia e se puoi andare "di conserva", allora riesci a star davanti con i migliori, ed a fine gara hai prestazioni che non avresti avuto, se il passo fosse stato mezzo secondo al giro inferiore.
Vedere 3/4 di corsa "parzializzati", non è molto divertente per lo spettatore.

Il problema è molto semplice e si riduce alla testardaggine "antisportiva" (FIA in F1 e Dorna in MotoGP vanno a braccetto) di voler contrastare la supremazia meccanica e di "manico" con i regolamenti.
... ed alla MotoGP va ancora "grassa", perchè (finora) ci hanno provato solo con le gomme.
Purtroppo per chi come noi ne capisce di gare e Motorsport è parecchio difficile accettare questo teatrino. Ma alla stragrande maggioranza non frega nulla, i tifosi da stadio nemmeno si accorgono della cosa. Basta parlare di Marquez e Valentino che è meglio di Vinales e poi sbraitare per Dovizioso che batte Marquez in volata

Peccato che la qualità del campionato sia scesa a livelli disarmanti. Senza la gestione gomme, Yamaha sarebbe a 30" dal vincitore e altro che Valentino 5°. Ma questo, per dire, fa comodo a tutti con il risultato finale che assistiamo a delle gare uguali a quelle di Formula E... e non scherzo!

Citazione:
Originariamente Scritto da tuner Visualizza Messaggio
Io credo che Dovizioso vincesse poco perchè aveva la mentalità della seconda guida. Ora che è convinto dei suoi mezzi ed è chiaro come sia lui il pilota di punta del team, tira fuori quello che deve quando è ora di farlo. A mio parere, così come sa rispondere "a tono" negli ultimissimi giri, potrebbe farlo anche per tutto il GP.
A mio parere, alla fine hanno fatto un favore a Marquez, che evita di prendersi quei rischi che invece dovrebbe correre se dovesse duellare per tutto il GP.
Forse, dato che "andare in fuga" è un suicidio, quelli maggiormente penazlizzati sono i piloti "a cronometro" come Lorenzo, che primeggiano quando possono sfruttare la loro rapidità assoluta e la costanza nei tempi sul giro.
Vero è migliorato, ed era anche prima veloce. Chiaramente con lo status di 1° guida ci ha guadagnato molto, la moto ora funziona come vuole lui e gli altri si devono adattare (e non va mica male ). Sarebbe da vedere una gara con i valori veri in campo. Io sono dell'idea che Marquez con una moto a posto stravincerebbe, il problema è capire il valore concreto di Ducati e Honda...

Purtroppo grazie a queste gomme schifose non lo sapremo mai

Citazione:
Originariamente Scritto da tuner Visualizza Messaggio
Secondo me, il mistero non è poi tale. I gesti che faceva Rossi dopo la corsa, cioè una moto che "scodinzola" in accelerazione, mentre gli altri vanno via "lisci", la dice lunga sul fatto che il problema di Yamaha è non riuscire a mettere per terra i Cv in accelerazione, finendo per rovinare anche le gomme.
Il talento e la velocità di Vinales non sono mai stati in discussione, ma se pensasse di affrontare il GP con la stessa impostazione con cui stacca il tempo sul giro "secco", nonostante i limiti della moto, a metà gara sarebbe a gomme finite.
Vero che spesso parte male, ma in Vinales vedo (purtroppo) anche molte affinità caratteriali con Lorenzo, una debolezza psicologica che si manifesta quando la moto ha problemi che non gli permettono di fare la lepre (non è "sincera", quindi non se la sente), cosa che è più evidente in gara che in prova.
Sullo scaricare la potenza a terra concordo. Sulle gomme, non credo sia un problema di usura visto che a livello di tempi alla fine comunque andavano veloci. E nessuno dei due si è lamentato dell'usura quindi non so... resta il fatto che da 2 anni ormai Yamaha non ne viene fuori e non si capisce perché

Una cosa è certa però: Vinales non ne capisce molto ("La miglior Yamaha che abbia guidato dopo le qualifiche" ahahah), molto più esperto e navigato Rossi che rimane il riferimento della squadra per lo sviluppo. Maverick è un pilota molto veloce ma effettivamente sembra la brutta copia di Lorenzo ...

E aggiungo, che tristezza Zarco sulla KTM. Tanti soldi per lui, ma per finire dietro al gruppo di mezzo
Rispondi Con Citazione
  #3806  
Vecchio 11-03-2019, 17:43
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.797
Predefinito

Intendevo più un consumo irregolare sul battistrada, che una gomma "finita".
A noi non le fanno vedere di certo , ma è plausibile che scaricando male la potenza a terra e "scodinzolando", il consumo del battistrada non possa poi essere tanto omogeneo... ed un consumo non omogeneo, non va certamente a migliorare il problema di accelerazione.
Se il ritmo fosse stato mezzo secondo più basso (tipo quello che sarebbe piaciuto a Rins, per capirci) ed i piloti Yamaha avessero cercato di restare su quel passo, a fine gara sarebbero andati in crisi (anzi, forse già a metà).
Del resto, anche Morbidelli è andato in calando e Quartararò, dopo un primo recupero, si è fermato.
Dato che Vinales (al contrario di Lorenzo), grosse difficoltà nel sorpassare per risalire la china non ne ha, se è rimasto li ed addirittura ha subito il ritorno di Rossi, per me significa che il tempo della qualifica è solo un "picco", ottenuto con un "giro della morte".
...se poi a lui piace una Yamaha così, allora ci deve spiegare perchè, visto che non è mai riuscito ad avvicinare il gruppetto dei primi 4, anche se c'era Dovizioso che teneva basso il ritmo.

Citazione:
Originariamente Scritto da Frank Visualizza Messaggio
Sulle gomme, non credo sia un problema di usura visto che a livello di tempi alla fine comunque andavano veloci. E nessuno dei due si è lamentato dell'usura quindi non so... resta il fatto che da 2 anni ormai Yamaha non ne viene fuori e non si capisce perché
Rispondi Con Citazione
  #3807  
Vecchio 11-03-2019, 18:34
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 18.007
Predefinito

Diciamo che Vinales è un altro di quelli che si lascia andare a dichiarazioni facili. Dopo le qualifiche sembrava dovesse spaccare il Mondo, dopo la gara ha dichiarato più pacatamente che devono far funzionare la gomma posteriore ma che non sa di preciso cosa sia successo.

Io sono con Rossi, anche a me la Yamaha sembra più o meno dov'era
Rispondi Con Citazione
  #3808  
Vecchio 11-03-2019, 22:52
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.797
Predefinito

A me sembra più che altro un emotivo, che passa dall'entusiasmo alla depressione a seconda di come girano le cose. Non so se poi l'abbia trovato, ma cercava un "buon psicologo sportivo".
Se si mettono d'accordo, lui ed Espargaro, magari risparmiano

https://www.elconfidencial.com/depor...rtivo_1756514/

Citazione:
Originariamente Scritto da Frank Visualizza Messaggio
Diciamo che Vinales è un altro di quelli che si lascia andare a dichiarazioni facili.
Rispondi Con Citazione
  #3809  
Vecchio 12-03-2019, 10:38
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 18.007
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da tuner Visualizza Messaggio
A me sembra più che altro un emotivo, che passa dall'entusiasmo alla depressione a seconda di come girano le cose. Non so se poi l'abbia trovato, ma cercava un "buon psicologo sportivo".
Se si mettono d'accordo, lui ed Espargaro, magari risparmiano

https://www.elconfidencial.com/depor...rtivo_1756514/
Pilota mentalmente debole, non è un bene. Il buon Stoner resistette finché riuscì ma poi abbiamo visto come ha mollato tutto...

Questo è giovane e ha tutti i mezzi per far bene, ma se già mostra questo lato debole adesso che è nel momento migliore (per età) della sua carriera...peccato
Se non cresce difficilmente diventerà un campione affermato
Rispondi Con Citazione
  #3810  
Vecchio 12-03-2019, 19:43
Utente esperto
Data Registrazione: Feb 2010
Località: 1 km da Maranello
Messaggi: 3.797
Predefinito

Credo non sia l'unico, nel senso che il terzo millennio "forgia" molto poco i giovani, complici famiglie troppo protettive e circostanze sfavorevoli.
Bloccarsi, passare dall'euforia alla disperazione, cercare aiuti esterni (per non dir di peggio...) non appena c'è un problema serio da affrontare, anzichè tirar fuori gli attributi, è un atteggiamento che vedo molto diffuso, un po' in tutti i campi e per qualsiasi contesto.
Temo che arrivino in MotoGP un po' troppo facilmente (e presto), catapultati dal talento, ma abituati solo a correre e vincere.
...molto ragazzini e poco uomini, ma non è tutta colpa loro.

Citazione:
Originariamente Scritto da Frank Visualizza Messaggio
Pilota mentalmente debole, non è un bene. Il buon Stoner resistette finché riuscì ma poi abbiamo visto come ha mollato tutto...
Rispondi Con Citazione
Rispondi

Strumenti Discussione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Attivato
Pingbacks are Attivato
Refbacks are Attivato

Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 15:39.