Motorsport Tutte le discussioni sugli sport automobilistici

Rispondi
 
LinkBack Strumenti Discussione
  #331  
Vecchio 17-01-2017, 10:02
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 17.811
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da Rosssiiii Visualizza Messaggio
Chiaramente la gare è di per se molto molto bella,peccato per la pioggia gli ultimi giorni, però forse le dune sarebbero state proprio nelle prove annullate ? perchè quest'anno a differenza del passato non ho visto molte dune,alcune si ma non tantissime...
Si è il suo 7 titolo con le auto

Bella la vittoria del pilota inglese, se non ho sentito male un inglese non aveva mai vinto la dakar ...
Si grave errore quello dei rifornimenti non consentiti, 1h di gara sono molti Xd

Peccato per la iveco,Kamaz sempre molto veloce
Quest'anno c'è stato molto più deserto che nelle ultime edizioni...le dune ci sono state, certo è difficile paragonare i percorsi in Sudamerica con quelli che venivano fatti in Africa. Il maltempo in effetti ha tagliato le tappe più dure ma quelle che ci sono state nei primi 4-5 giorni sono state davvero selettive, peccato che la competizione si sia consumata nei primi giorni ecco
Rispondi Con Citazione
  #332  
Vecchio 16-11-2017, 11:24
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 17.811
Predefinito Dakar, ci si avvicina all'edizione 2018

La Dakar 2018 sarà l'ultima per Peugeot che poi si concentrerà esclusivamente sui programmi rally e rallycross. I piloti in azione per la casa francese saranno gli stessi dell'anno scorso e ci saranno anche almeno due 3008 DKR private.

Toyota quest'anno sarà più forte che mai con un rinnovato Hilux, e oltre che ad Al Attiyah e De Villiers ci sarà anche Ten Brinke tra i piloti.

Nani Roma torna con Mini X-Raid, da capire quali e quanti sviluppi hanno portato sul mezzo
Rispondi Con Citazione
  #333  
Vecchio 22-11-2017, 11:39
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 17.811
Predefinito Sorpresa Mini, arriva la Jcw Buggy



Grande sfida per Mini nella Dakar 2018, debutterà infatti un'inedita JCW Buggy preparata ovviamente dagli espertissimi del team X-Raid. Chissà se sarà la soluzione giusta...

Il motore rimane il solito 3.0 diesel sovralimentato da due turbocompressori, il mezzo pesa circa 120kg in meno della versione 4X4 che verrà comunque portata in gara da pilota bravi e consistenti. La versione Buggy della Mini vedrà alla guida l'ex WRC Hirvonen, Al Rajhi e Menzies mentre sul 4x4 (comunque aggiornati) andranno niente di meno che Nani Roma, Orlando Terranova e l'outsider cileno Garafulic.
Rispondi Con Citazione
  #334  
Vecchio 03-01-2018, 12:30
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 17.811
Predefinito La Dakar sta per partire

Il 6 gennaio scatta l'edizione 2018 della Dakar che ancora una volta si corre in Sud America, più precisamente in Perù, Bolivia e Argentina. La gara si preannuncia durissima come ogni anno e credo ci sarà un bella selezione anche nelle prime tappe. Speriamo che la lotta per la vittoria non ne risenta.

Tra le moto ci sarà una bella lotta, ci sono almeno 10 piloti che si giocano il successo. KTM, Honda, Yamaha e Husqvarna le maggiori indiziate a vincere. Presenti però anche la Sherco e la Gas Gas con buoni piloti. Il campione in carica è Sam Sunderland ma questo dovrà vedersela con il tosto australiano Pryce, di ritorno dopo un infortunio. Sempre tra le KTM bisognerà tenere d'occhio l'austriaco Walkner, lo slovacco Svitko e il francese Meo. In casa Honda i nomi sono i soliti, Barreda e Goncalves lotteranno con i grandi per il successo, il francese Metge possibile outsider insieme all'americano Brabec e all'argentino Benavides che giocherà un pochino in casa. In casa Yamaha c'è stato qualche cambiamento, il francese Van Beveren è la prima guida e il team potrà contare anche su Franco Caimi e il giovane De Soultrait.
Quintanilla guiderà lo squadrone Husqvarna, per la Sherco emerge il nome di Metge. Gli italiani presenti sono Botturi che può far bene anche se non sarà più nella squadra ufficiale Yamaha ma avrà comunque il loro supporto, Jacopo Cerruti che quest'anno può inserirsi nella top10 se tutto andrà bene e infine Ruoso e Gerini.

Tra le auto scontro apertissimo tra Peugeot, Toyota e Mini che porta sia il nuovo buggy sia la Countryman 4x4. I francesi partono leggermente favoriti con Peterhansel, Loeb è alla sua ultima partecipazione (per ora) e lo stesso dicasi per Sainz che potrebbe ritirarsi dalle corse in maniera definitiva. Nasser Al Attiyah sarà un duro avversario per tutti, il qatariota dispone di un Toyota Hilux 4x4 notevolmente migliorato e più potente e i giapponesi vogliono vincere. Con lui ha ambizioni di successo anche il sudafricano De Villiers. Hirvonen, Al-Rajhi e Menzies saranno in azione con i buggy JCW Mini, Roma e Terranova con i Countryman. Anche qui ci saranno molti outsiders a partire dai potenti e affidabili Renault Duster del team argentino Renault con Emiliano Spataro e Carlos Sousa. Per l'Italia occhio ad Eugenio Amos al via su un buggy.

Tra i camion i favoriti d'obbligo sono i Kamaz: i russi Nikolaev, Sotnikov, Maardev e Shibalov saranno i favoritissimi per il successo anche perché la squadra Iveco senza De Rooy si è indebolita. Villagra può fare bene anche se nel deserto avrà avversari può esperti che possono sovrastarlo, sempre su Iveco c'è il buon Ton van Genugten. MAZ presente con il pretendente Aleksandr Vasilevski, TATRA con i forti Loprais e Kolomy e poi troviamo al via anche marche come MAN e Renault. Cabini e Montecchio al via su due Mercedes.

La gara dovrebbe essere seguita da Eurosport, i dettagli li scopriremo fra poco.
Rispondi Con Citazione
  #335  
Vecchio 06-01-2018, 22:18
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 17.811
Predefinito Dakar 2018 - 1° tappa

Auto
1 - Al-Attiyah-Baumel (Toyota Hi-Lux) - 21’51"
2 - Ten Brinke-Perrin (Toyota Hi-Lux) + 25”
3 - Fuchs-Mussano (Borgward BX7) + 34”
4 - Menzies-Moternsen (Mini Buggy) + 38”
5 - Roma-Haro Bravo (Mini 4x4) + 53”
6 - De Villiers-Von Zitzewitz (Toyota Hi-Lux) + 54”
7 - Alvarez-Howie (Toyota Hi-Lux) + 1’12”
8 - Hirvonen-Perin (Mini Buggy) + 1’36”
9 - Przygonski-Colsoul (Mini 4x4) + 1’45”
10 - Prokop-Tomanek (Ford F150 Evo) + 2’04”

Moto
1 – Sam Sunderland (KTM) – 20’56”
2 – Adrien Van Beveren (Yamaha) + 32”
3 – Pablo Quintanilla (Husqvarna) + à 55”
4 – Joan Barreda Bort (Honda) + 56”
5 – Xavier de Soultrait (Yamaha) + 1’06”
6 – Matthias Walkner (KTM) + 1’22”
7 – Franco Caimi (Yamaha) + 1’30”
8 – Daniel Nosiglia Jager (Husqvarna) + 1’32”
9 – Antoine Meo (KTM) + 1’48”
10 – Kevin Benavides (Honda) + 1’52”

E' iniziata oggi la prima speciale di 30km. Toyota parte a razzo come sempre, Peugeot sugli scudi con Loeb che per esempio paga già 5 min ma in una corsa così dura non sono niente. Sorpresa Fuchs tra i primi 3 con un Borgward BX7!

Tra le moto il campione Sunderland parte fortissimo, 14° Pryce mentre da segnalare un brutto incidente di Rodrigues che è andato KO e abbandona il team indiano HERO.
Rispondi Con Citazione
  #336  
Vecchio 07-01-2018, 22:48
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 17.811
Predefinito Dakar 2018 - 2° tappa, le classifiche

Auto
1 - Despres-Castera (Peugeot 3008 DKR) - 3.21’18”
2 - Peterhansel-Cottret (Peugeot 3008 DKR) + 27"
3 - De Villiers-Von Zitzewitz (Toyota Hi-Lux) + 5’44”
4 - Loeb-Elena (Peugeot 3008 DKR) + 6’09”
5 - Al-Attiyah-Baumel (Toyota Hi-Lux) + 12’15”
6 - Terranova-Schulz (Mini 4x4) + 12’50"
7 - Hirvonen-Perin (Mini Buggy) +12’50"
8 - Sainz-Cruz (Peugeot 3008 DKR) + 13’12”
9 - Prokop-Tomanek (Ford F150 Evo) + 14’32”
10 - Ten Brinke-Perrin (Toyota Hi-Lux) + 17’43”

Moto
1 - Joan Barreda (Honda) - 2.56'44"
2 - Adrien Van Beveren (Yamaha) + 2'54"
3 - Matthias Walkner (KTM) + 4'24"
4 - Michael Metge (Honda) + 4'39"
5 - Kevin Benavides (Honda) + 5'43"
6 - Pablo Quintanilla (Husqvarna) + 5'45"
7 - Sam Sunderland (KTM) + 6'01"
8 - Xavier De Soultrait (Yamaha) + 6'12"
9 - Franco Caimi (Yamaha) + 6'36"
10 - Toby Price (KTM) + 6'40"


Despres e Barreda vincono la stage di oggi e balzano al comando delle rispettive classifiche! Per quanto riguarda le auto, le Peugeot oggi non hanno incontrato problemi, Loeb ha recuperato dopo qualche problemino ieri mentre per Sainz è stata una giornata un po' difficile tra stop per cambiare gomme e problemi di salute del copilota.
La squadra Mini oggi decimata, i compagni di squadra Al Rahji e Garafulic pare si siano andati addosso ed entrambi sono ritirati. Bryce Menzies pare sia incappato in un bruttissimo incidente con cappottamento multiplo...



Tra i camion si trova in testa Nikolaev con il Kamaz ma è tallonato da Loprais (Tatra), Villagra (Iveco) e Kolomy (Tatra). Più staccato a 20 minuti c'è l'altro Iveco dell'esperto Van Genugten

Ultima modifica di Frank; 07-01-2018 alle 23:17
Rispondi Con Citazione
  #337  
Vecchio 09-01-2018, 12:51
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 17.811
Predefinito Dakar 2018 - 3° tappa

Auto
1 - Peterhansel-Cottret (Peugeot 3008 DKR) - 3.34’58”
2 - Despres-Castera (Peugeot 3008 DKR) + 3’11”
3 - Al-Attiyah-Baumel (Toyota Hi-Lux) + 7’43”
4 - Loeb-Elena (Peugeot 3008 DKR) + 10’11”
5 - De Villiers-Von Zitzewitz (Toyota Hi-Lux) + 11’23”
6 - Sainz-Cruz (Peugeot 3008 DKR) + 14’27”
7 - Ten Brinke-Perrin (Toyota Hi-Lux) + 31’18”
8 - Terranova-Schulz (Mini 4x4) + 35’19”
9 - Prokop-Tomanek (Ford F150 Evo) + 38’56”
10 - Al-Qassimi-Panseri (Peugeot 3008 DKR) - 43’56”

Moto
1 – Sam Sunderland (KTM) – 6.44’23”
2 – Kevin Benavides (Honda) + 4’38”
3 – Pablo Quintanilla (Husqvarna) + 5’00”
4 – Toby Price (KTM) + 7’28”
5 – Ricky Brabec (Honda) + 8’00”
6 – Matthias Walkner (KTM) + 8’50”
7 – Adrien Van Beveren (Yamaha) + 10’37”
8 – Antoine Meo (KTM) + 10’54”
9 – Michael Metge (Honda) + 11’32”
10 – Franco Caimi (Yamaha) + 13’02”

Vittorie di tappa per Sunderland e Al-Attiyah. Il qatariota riduce il gap dal nuovo leader Peterhansel e continua ad andare forte sul Toyota Hilux anche se le Peugeot in generale sembrano i mezzi migliori. Brutta giornata ieri per Mini che di fatto dice già addio ai suoi sogni di vittoria: Hirvonen KO nella tappa e ora è attardato di più di 2 ore, Roma si è cappottato ad alta velocità sulla sabbia e ha riportato un trauma cranico e cervicale. Per lui Dakar finita. La casa britannica può contare sul solo Orlando Terranova che però ieri ha incontrato diverse difficoltà nel deserto e ha perso molto tempo. Ricapitolando Al Rajhi, Hirvonen, Garafulic e Roma tutti già fuori dai giochi

Nei Camion ieri vittoria di tappa per Villagra sull'Iveco, la sfida è con i Kamaz mentre i bestioni Tatra hanno avuto una tappa complicata e hanno perso terreno.
Rispondi Con Citazione
  #338  
Vecchio 09-01-2018, 21:21
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 17.811
Predefinito Dakar 2018 - 4° tappa

Caduta di Sam Sunerland, il campione in carica delle moto è costretto ad alzare bandiera bianca e abbandona la Dakar. E' stato soccorso con l'elicottero e pare abbia un forte dolore alla schiena. Doppietta Yamaha nella prova di oggi, Van Beveren precede il compagno di marca De Soultrait, 3° per Walkner (KTM) e 4° per Quintanilla (Husqvarna). Male Toby Price che ha perso molto tempo...

Moto
1 – Adrien Van Beveren (Yamaha) - 11.03’23”
2 – Pablo Quintanilla (Husqvarna) + 1’55”
3– Kevin Benavides (Honda) + 3’15”
4 – Matthias Walkner (KTM) + 5’23”
5 - Xavier De Soultrait (Yamaha) + 7’34”
6 -Toby Price (KTM) + 10’14”
7 - Jose Florimo (Honda) + 12’06”
8 – Franco Caimi (Yamaha) + 12’48”
9 - Gerard Guell (KTM) - 13’05”
10 – Antoine Meo (KTM) + 13’47”


Tra le auto successo di Loeb che vince la sua prima tappa della Dakar 2018. Molto bene l'alsaziano che risponde a Sainz, 2° di giornata, e Peterhansel. KO Despres che ha staccato una ruota e si è dovuto fermare in prova. Male le Toyota, Al-Attiyah e De Villiers si sono fermati più volte e hanno perso un'ora. Bene l'italiano Eugenio Amos che ha chiuso 5° di tappa dietro a Hirvonen che è rientrato in gara ma è staccato anni luce in classifica.

Auto
1 - Peterhansel-Cottret (Peugeot 3008 DKR) - 3.34’58”
2 - Loeb-Elena (Peugeot 3008 DKR) + 6’55”
3 - Sainz-Cruz (Peugeot 3008 DKR) + 13’06”
4 - Al-Attiyah-Baumel (Toyota Hi-Lux) + 58’48”
5 - Ten Brinke-Perrin (Toyota Hi-Lux) + 1.10’24”
6 - Amos-Delaunay (2WD) + 1.19’42”
7 - Al-Qassimi-Panseri (Peugeot 3008 DKR) + 1.21’09”
8 - De Villiers-Von Zitzewitz (Toyota Hi-Lux) + 1.21’47”
9 - Prokop-Tomanek (Ford F150 Evo) + 1.22’44”
10 - Prygonski-Colsoul (Mini Cooper 4WD) + 1.35’30”
Rispondi Con Citazione
  #339  
Vecchio 10-01-2018, 18:14
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 17.811
Exclamation Dakar 2018 - 5° tappa, Loeb si ritira!




Anche quest'anno Loeb non ce la fa

La leggenda dei rally era partito primo in questa tappa ma purtroppo i problemi nella navigazione sono subito sorti: dopo pochissimi chilometri Loeb si insabbia e per tirare fuori la Peugeot 3008 DRK ci sono volute ben 2h e 45min. Dakar già compromessa a quel punto ma i guai non erano finiti lì perché il navigatore Elena ha anche accusato forti dolori al coccige e dunque l'equipaggio ha annunciato il ritiro dalla Dakar 2018.

Fine dei sogni per Loeb-Elena che volevano confermarsi anche nei rally raid ma purtroppo l'edizione di quest'anno è riservata veramente solo agli specialisti di categoria. Dakar veramente troppo troppo difficile se non affrontata con un'adeguata preparazione. Loeb per ora concluderà qui la sua esperienza...magari un giorno si riaffaccerà nei deserti, chissà...
Rispondi Con Citazione
  #340  
Vecchio 12-01-2018, 10:56
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 17.811
Predefinito Dakar 2018 - Le classifiche dopo la 6° tappa

Auto
1 - Peterhansel-Cottret (Peugeot 3008 DKR) - 3.34’58”
2 - Sainz-Cruz (Peugeot 3008 DKR) + 27’10”
3 - Ten Brinke-Perrin (Toyota Hi-Lux) + 1.20’41”
4 - Al-Attiyah-Baumel (Toyota Hi-Lux) + 1.24’20”
5 - De Villiers-Von Zitzewitz (Toyota Hi-Lux) + 1.35’59”
6 - Prygonski-Colsoul (Mini Cooper 4WD) + 2.25’16”
7 - Prokop-Tomanek (Ford F150 Evo) + 2.25’52”
8 - Al Qassimi-Panseri (Peugeot 3008 DKR) + 2.29’06”
9 - Amos-Delaunay (2WD) + 2.30’58”
10 - Sireyjol-Beguin (LCR30) + 3.25’35”

Moto
1– Kevin Benavides (Honda) + 16.33’20”
2 – Adrien Van Beveren (Yamaha) - 1’57”
3 – Matthias Walkner (KTM) + 3’50”
4 - Joan Barreda Bort (Honda) + 9’33”
5 -Toby Price (KTM) + 9’39”
6 – Antoine Meo (KTM) + 10’42”
7 - Xavier De Soultrait (Yamaha) + 11’24”
8 – Pablo Quintanilla (Husqvarna) + 16’42”
9 - Gerard Guell (KTM) - 18’08”
10 - Stefan Svitko (Honda) +29’11


Dunque battaglia Peterhansel-Sainz tra le auto ma occhio ai possibili ordini di scuderia... Toyota rimane a un'ora al momento.

Tra le moto passa in testa Benavides con la Honda! KTM sul passo ma quest'anno non sembrano capaci di dominare, molto difficile questa Dakar 2018...
Rispondi Con Citazione
  #341  
Vecchio 14-01-2018, 13:10
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 17.811
Predefinito Dakar 2018 - 7° tappa, Peterhansel indietreggia

Auto
1 - Sainz-Cruz (Peugeot 3008 DKR) + 21.41’38”
2 - Al-Attiyah-Baumel (Toyota Hi-Lux) + 1.11’29”
3 - Peterhansel-Cottret (Peugeot 3008 DKR) + 1.20’46”
4 - De Villiers-Von Zitzewitz (Toyota Hi-Lux) + 1.20’54”
5 - Ten Brinke-Perrin (Toyota Hi-Lux) + 1.25’04”
6 - Przgonski-Colsoul (Mini 4x4) + 2.19’02”
7 - Prokop-Tomanek (Ford F150 Evo) + 2.22’39”
8 - Al-Qassimi-Panseri (Peugeot 3008 DKR) + 2.41’26”
9 - VAn Merksteijn-Marton (Toyota Hi-Lux) + 4.23’35”
10 - Alvarez-Howie (Toyota Hi-Lux) + 5.14’16”

Moto
1 – Adrien Van Beveren (Yamaha) – 21.49’18”
2 – Kevin Benavides (Honda) + à 3’14”
3 – Joan Barreda Bort (Honda) + à 4’45”
4 – Matthias Walkner (KTM) + à 8’18”
5 – Toby Price (KTM) + à 13’34”
6 – Xavier de Soultrait (Yamaha) + à 16’39”
7 – Antoine Meo (KTM) + à 17’40”
8 – Pablo Quintanilla (Husqvarna) + à 20’47”
9 – Gerard Farres Guell (KTM) + à 33’27”
10 – Stefan Svitko (KTM) + à 33’53”

Mentre nelle moto la battaglia continua serrata tra KTM, Honda, Yamaha e anche Husqvarna, nelle auto il confronto non è così simile ma nonostante tutto non mancano emozioni.

Ieri Peterhansel ha colpito una roccia e ha rotto una sospensione perdendo più di un'ora; Mister Dakar è stato fortunato nel poter contare sull'aiuto di Despres che in questa tappa faceva assistenza visto che ormai non ha più ambizioni di classifica. Sainz ha vinto ieri sera e si è lanciato in testa in questa edizione 2018 del rally raid più duro del mondo. Al-Attiyah e Peterhansel ora sono ad un'ora ma nonostante il grande gap nulla è deciso viste le innumerevoli difficoltà che ancora devono affrontare i piloti. Per Peugeot la situazione non è più rosea, Toyota per ora non fa paura ma dimostra un'ottima resistenza...

Ritirato il grande protagonista Eugenio Amos, problemi alla frizione del suo Buggy lo hanno costretto al ritiro in tappa. Un gran peccato
Rispondi Con Citazione
  #342  
Vecchio 17-01-2018, 10:55
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 17.811
Predefinito Dakar 2018 - Situazione dopo la 10° prova

Auto
1 - Sainz-Cruz (Peugeot 3008 DKR) + 32.10’35”
2 - Peterhansel-Cottret (Peugeot 3008 DKR) + 50’35”
3 - Al-Attiyah-Baumel (Toyota Hi-Lux) + 1.12’46”
4 - Ten Brinke-Perrin (Toyota Hi-Lux) + 1.22’15”
5 - De Villiers-Von Zitzewitz (Toyota Hi-Lux) + 1.22’48”
6 - Przgonski-Colsoul (Mini 4x4) + 2.29’11”
7 - Al-Qassimi-Panseri (Peugeot 3008 DKR) + 2.51’46”
8 - Hirvonen-Perin (Mini Buggy) + 9.27’26”
9 - Garafulic-Palmeiro (Mini 4x4) + 11.26'17”
10 - Terranova-Schulz (Mini 4x4) + 17.54’35”

Moto
1 – Matthias Walkner (KTM) – 32.21’03”
2 – Joan Barreda Bort (Honda) + 39’42”
3 – Kevin Benavides (Honda) + 41’23”
4 – Toby Price (KTM) + 50’18”
5 – Gerard Farres Guell (KTM) + 55’39”
6 – Antoine Meo (KTM) + 1.03’37”
7 - Ricky Brabec (Honda + 1.21'37"
8 - Stefan Svitko (KTM) + 1.25'09"
9 - Pablo Quintanilla (Husqvarna) + 1.30'24"
10 - Johnny Aubert (Gas Gas) + 1.49'31"

Tra le moto c'è stata una grande selezione nella prova numero 10; Van Beveren è caduto e ha mandato in frantumi i sogni di Yamaha per questa Dakar. Sempre in casa Yamaha è da registrare la caduta anche di Botturi che ancora una volta purtroppo non riesce a concludere la gara. E' andato forte Walkner che adesso ha un bel vantaggio sui piloti Honda HRC e il compagno di squadra Toby Price che non ha impressionato quest'anno.

Nelle auto gestisce il margine Sainz che però ora dovrà vedersela nelle due tappe più dure di oggi e domani. Peterhansel spinge ed è il più veloce, dietro i Toyota non hanno la competitività di Peugeot però cercano di fare il loro.
Rispondi Con Citazione
  #343  
Vecchio 20-01-2018, 00:50
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 17.811
Predefinito Dakar 2018 - L'ultima fatica

Sainz è uscito indenne anche dalla difficilissima tappa 13, ieri per lui un brivido quando il cambio ha avuto un guasto; El Matador ha tenuto duro ed è rimasto in 3° marcia per moltissimi chilometri portando a conclusione la prova.

Ora rimane l'ultima fatica, la passerella finale. Se dovesse succedere qualcosa, Toyota è pronta ad approfittarne con Al Attiyah. Peterhansel oggi ha avuto un incidente ed ha perso abbastanza tempo. Anche Toyota non ha potuto sorridere troppo nonostante il miglior tempo del campione qatariota visto che Ten Brinke ha detto addio alla gara per un problema sul suo Hilux, negandogli così un bel piazzamento finale.

Walkner in controllo tra le moto con la KTM, tra i camion salvo clamorosi colpi di scena vincerà Nikolaev con il Kamaz ma grande onore alla squadra De Rooy con l'Iveco pilotato dal bravissimo Federico Villagra.
Rispondi Con Citazione
  #344  
Vecchio 20-01-2018, 16:45
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 17.811
Predefinito Walkner, Sainz e Nikoalev i vincitori della Dakar 2018



Matthias Walkner si impone tra le moto nella Dakar 2018! Prima vittoria per il 31enne austriaco e credo sia anche il primo pilota a vincere in assoluto nella Dakar per la sua nazione. Costante, pochi rischi e un'ottima navigazione, Walkner è stato bravo a non perdere tempo nei difficili tratti navigati. E' andata diversamente ai suoi rivali a partire dal 2° tra le moto, Kevin Benavides. Il pilota argentino dell'HRC ha corso una grandissima gara ma purtroppo si è perso in una delle ps della seconda metà della competizione, il tempo perso purtroppo non è riuscito a recuperarlo. Peccato per le velocissime Yamaha di Van Beveren e De Soultrait, entrambi KO per cadute. Peccato anche per Barreda che stava correndo un'altra ottima gara ma purtroppo il ginocchio alla fine non ha retto e il ragazzo si è dovuto arrendere. 3° quindi Price che sta ancora recuperando la forma migliore, 4° Meo, buon 6° posto per la Gas Gas di Aubert; la forte ragazza Laia Sanz ha chiuso 12° una buona gara, 20° il migliore degli italiani ovvero Iacopo Cerruti



Tra le auto è ancora una volta il leone di Peugeot a ruggire. Carlos Sainz vince la sua 2° e forse ultima Dakar a 55 anni. Il pilota è una vera e propria leggenda, ha corso con la testa rischiando meno e tenendosi fuori dai guai. Bravissimo il suo navigatore Cruz che lo ha sempre ottimamente guidato durante questa difficilissima edizione 2018 della maratona più dura del Mondo. Dietro Sainz hanno chiuso i Toyota di Al-Attiyah e De Villiers: i mezzi giapponesi si sono rivelati tosti e competitivi, nel confronto con Peugeot però non c'è stato nulla da fare e il percorso secondo me era di gran lunga favorevole ai velocissimi Buggy 2WD francesi. Peterhansel dopo diverse sventure ha chiuso 4° nonostante abbia corso anche lui un'ottima Dakar, 5° posto per il miglior Mini della sorpresa Przygonski, pilota polacco ex enduro.




Molto bello il testa a testa nei camion fra Kamaz e Iveco. I russi erano i favoriti d'obbligo e si sono confermati con il 4° volte campione Nikolaev che non ha mancato il successo. L'unica vera minaccia è stato Villagra che ha corso una gara costante ed era balzato anche in testa nelle ultime prove. Il KO di ieri ha messo ingiustamente fine ai suoi grandi sforzi, negandogli addirittura l'arrivo. 2° posto per Viazovich attardato di quasi 4 ore col MAZ, 3° Mardeev con l'altro Kamaz.
Rispondi Con Citazione
  #345  
Vecchio 11-01-2019, 12:04
L'avatar di Frank
Supermoderatore
Data Registrazione: Dec 2010
Messaggi: 17.811
Predefinito

State seguendo la Dakar 2019?
Rispondi Con Citazione
Rispondi

Strumenti Discussione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Attivato
Pingbacks are Attivato
Refbacks are Attivato

Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 07:50.