Forum Honda Il forum di discussione dedicato alle auto Honda.

Rispondi
 
LinkBack Strumenti Discussione
  #1  
Vecchio 21-04-2014, 19:38
Nuovo iscritto
Data Registrazione: Apr 2014
Messaggi: 1
Predefinito danneggiamento motore honda crv i dtec

ciao a tutti volevo sapere se qualcuno ha avuto lo stesso problema capitato a me con honda-sono proprietario di una crv idtec 2.2. immatricolata giugno 2010 con appena 64500 km. Lo scorso mese mentre viaggiavo in autostrada improvvisamente esce una gran fumo bianco dal catalizzatore e il motore va su di giri.Fortunatamente riesco a fermarmi subito in corsia di emergenza ,ma purtroppo la macchina non riparte e la devo far portare via dal soccorso stradale.L'Officina honda a cui faccio portare l'auto mi comunica che a seguito del fuorigiri provocato dalla rottura della turbina o esubero olio il motore è da sostituire.
ho scritto alla honda Filiale Italiana a Verona , in quanto mi sembra incredibile che si veirifichi una cosa del genere su una vettura che ha appena 64000 km e poco più di tre anni di vita, ma da Honda solo risposte non mirate alla risoluzione del mio problema.
informandomi anche su vari forum e altri operatori del settore apprendo che l'utilizzo della vettura su brevi percorsi a causa del filtro dpf , puo causare un esubero dell'olio per trafilazione del gasolio nella coppa dell'olio, quindi contaminazione e deterioramento dell'olio.peccato pero che vettura non sia provvista di una spia che segnali l'alto livello dell'olio o una qualità dell'olio compromessa dal gasolio trafilato.Mi chiedo quindi come l'utente potrebbe accorgersi di questo anche perché nel libretto manutenzione non è indicato niente di questa problematica.
Trovo semplicemente incredibile e molto deludente che honda non sia disponibile ad una soluzione del problema.
Volevo sapere se qualcuno aveva avuto lo stesso problema
Rispondi Con Citazione
  #2  
Vecchio 22-04-2014, 18:34
Utente Motori.it
Data Registrazione: Jul 2011
Messaggi: 1.331
Predefinito

Ho letto in giro di questa problema... solidarietà)
Rispondi Con Citazione
  #3  
Vecchio 24-04-2014, 07:10
Nuovo iscritto
Data Registrazione: Apr 2014
Messaggi: 2
Predefinito

Grazie però quello che mi fa sinceramente arrabbiare che il problema che è successo a me era già da tempo molto noto alle Case e quindi penso ai vari service ma nessuno si è mai sognato di avvertirmi.Lo trovo un atteggiamento estremamente scorretto.
Il fatto poi che Honda non abbia equipaggiato la vettura di una spia (tipo viscosimetro) che avverta di situazioni di potenziale pericolo lo trovo quantomeno illogico, dato la frequenza con cui succedano queste cose.
Ho trovato in rete questo articolo che ricalca proprio quello che è successo a me con Honda


------------------------------------------------------------------------------
Gli automobilisti continuano a pagare un prezzo troppo alto per talune scelte tecniche derivanti dalle varie normative sulle emissioni. Il filtro antiparticolato continua a colpire pesantemente le tasche degli utenti, ignari di aver fatto una scelta molto onerosa ma, talvolta, anche pericolosa. Andiamo per gradi.

Motore in prestazioni ridotte

Le prime amare sorprese ebbero inizio subito dopo l'introduzione dei primi filtri antiparticolato sulle diesel Euro 4: dopo alcuni giorni di uso esclusivamente cittadino iniziavano ad accendersi le spie ed apparire messaggi sul display per segnalare il motore in "prestazioni ridotte" e che era necessario passare in officina (o nella migliore delle ipotesi percorrere a 100 Km/h almeno 50 km su strada libera) per la rigenerazione forzata del filtro ormai intasato.

Disagio e spesa a parte, lo stupore e la rabbia degli utenti derivavano più dalla constatazione che nessuno li avesse informati prima di tale spiacevole eventualità ed anche gli addetti ai lavori spesso cadessero dalle nuvole (o facevano finta). In realtà, gli effetti collaterali del filtro antiparticolato erano noti fin dall'inizio alle Case automobilistiche ma venivano regolarmente sminuiti o sottovalutati durante i corsi tecnici destinati alla rete di assistenza. Le scadenze teoriche per la rigenerazione prevedevano, sulla carta, percorrenze più lunghe ed il rischio di trovarsi dopo pochi giorni di uso urbano col motore in emergenza era considerato molto remoto. Falso ottimismo interessato?

Sostituzione dell'olio anticipata

Ma a chilometraggi assai limitati ecco arrivare la seconda mazzata per i poveri, ignari utilizzatori di auto diesel Euro 4 con Dpf o FAP, inizialmente contenti di poter circolare in città anche nei giorni di blocco.

Per i più fortunati, il solito display avverte che è necessario recarsi in officina per sostituire l'olio motore. Ma come ! I tagliandi periodici sono previsti ogni 15 mila o 20 mila Km ed ora bisogna cambiare l'olio (ovviamente a pagamento) dopo appena 3000 o 5000 Km. Ma siamo matti!

Naturalmente, anche stavolta, nessuno in concessionaria si era preso la briga di informare preventivamente l'utente e meno che mai si trova traccia sui manuali uso e manutenzione di tale eventualità. Alla faccia della trasparenza, della corretta informazione al consumatore, del Codice del Consumo, della Direttiva UE e chi più ne ha più ne metta.

In officina spiegano ai clienti imbestialiti che l'auto viene usata troppo in città, che l'olio va cambiato perché ormai diluito dal gasolio in eccesso delle post-iniezioni necessarie per riscaldare il filtro antiparticolato che altrimenti non funzionerebbe. Ai clienti incolpevoli non sfugge il paradosso: hanno scelto una diesel dotata di Dpf o FAP per poter circolare sempre anche in città e poi vengono pesantemente penalizzati proprio dall'uso urbano che dovrebbe essere il terreno ideale per sfruttare i vantaggi di tale dispositivo. Prodigi della tecnica... Nel frattempo i numerosi proprietari di vetture diesel Euro 4 prive di filtro (che fortuna) ma regolarmente e legittimamente in commercio, si sentono presi in giro, discriminati e danneggiati dalle varie amministrazioni comunali che ne vietano la circolazione nelle zone urbane, in aperta violazione delle Direttive UE.

Ma non è finita: ecco la terza puntata della triste telenovela, la più drammatica. Diversi mesi or sono mi erano giunte voci di alcuni casi di motori diesel che restavano ai massimi regimi senza che il guidatore potesse fare nulla per spegnerli. Nulla di nuovo, pensai; si tratterà di quei turbo-diesel molto sfruttati ed usurati a livello di cuscinetti del turbocompressore sui quali si verifica la nota aspirazione di olio motore dal turbo che provoca lo spiacevole fenomeno dell'autoalimentazione del motore fino a prevedibile rottura per mancanza d'olio. In effetti il fenomeno era quello appena descritto ma si trattava di vetture nuove, coperte da garanzia, con poche migliaia di Km: impossibile che la causa fosse l'eccessivo gioco dei cuscinetti del turbocompressore.
--------------------------------------------------------------------------------
Rispondi Con Citazione
  #4  
Vecchio 02-05-2014, 14:01
L'avatar di N e r o n e
Utente apprendista
Data Registrazione: Apr 2014
Località: Bergamo
Messaggi: 360
Predefinito

Ciao Macbali

Benvenuto in motori.it Forum.

capisco benissimo il tuo problema se ti può "rincuorare" altri marchi illustri hanno, da anni, mostrato seri problemi.
Ti parlo di auto pagate dai 40.000€ in su. anche se devo ammettere, che i problemi sorti sono stati poi riconosciuti di conseguenza facendo partire l'azione di richiamo.

Honda non ha nessuna azione di richiamo in mertito ?
Rispondi Con Citazione
  #5  
Vecchio 03-05-2014, 12:35
Nuovo iscritto
Data Registrazione: Apr 2014
Messaggi: 2
Predefinito

ciao no nessun richiamo , ho comunque scoperto che probabilmente c'era un aggiornamento della centralina motore che alla concessioraria Automotive di Bologna non mi hanno fatto.
Non so se avrebbe potuto risolvere il problema, pero devo dire che nel mio caso sia la rete assistenza di honda sia il servizio clienti sono stati alquanto carenti. Per non dire della assoluta mancanza di trasparenza sul problema del dpf che anche in sede di vendita nessuno ha mai fatto cenno.
Rispondi Con Citazione
  #6  
Vecchio 06-05-2014, 14:25
Utente Motori.it
Data Registrazione: Jul 2011
Messaggi: 1.331
Predefinito

Poi si lamentano se non vendono....
Rispondi Con Citazione
Rispondi

Strumenti Discussione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Attivato
Pingbacks are Attivato
Refbacks are Attivato

Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 05:44.